Ambiente - 11 febbraio 2024, 19:00

Attenzione ai pollini! Il bollettino settimanale delle allergie

Cupressacee e pollini di frassino stanno guadagnando terreno e le mimose (acacie) fioriscono al sud con possibili allergie da prossimità

La moyenne corniche, foto di Danilo Radaelli

La moyenne corniche, foto di Danilo Radaelli

I pollini sono sempre più presenti nell'aria con una forte crescita. Gli alberi sono in piena fioritura, approfittando delle condizioni anticicloniche e delle temperature sopra la media stagionale, che persisteranno nella prossima settimana.



Questo il testo del bollettino settimanale
Con l'avvicinarsi di San Valentino, i pollini non lasciano scappare l’occasione per dimostrare il loro amore a chi soffre di allergie: purtroppo, i pollini di Cupressacee (cipresso, ginepro, tuia) rimangono molto abbondanti in tutto il Mediterraneo.

Il rischio di allergia rimane elevato in questi territori e si prevede che durerà diverse settimane fino alla fine di marzo. Cupressacee e pollini di frassino stanno guadagnando terreno in tutto il Paese, ma in concentrazioni inferiori rispetto al Sud e con un rischio allergico medio-basso.


Le mimose (acacie) fioriscono al sud con possibili allergie da prossimità. I pollini di Parietaria (Urticacee) sono responsabili di un basso rischio di allergie nell'area del Mediterraneo.

I noccioli e gli ontani (famiglia delle Betulacee) sono in piena fioritura con un rischio di allergie da basso a medio in tutto il Paese e addirittura elevato localmente come nel Basso Reno.

Da segnalare anche l'inizio della fioritura di salici, pioppi e olmi con un rischio di allergia che non supererà il livello basso.



Le piogge previste per i prossimi giorni lasceranno i pollini sul terreno e porteranno un po' di sollievo ai soggetti allergici. Attenzione però alla mitezza e al vento che favoriranno l'emissione e la dispersione dei pollini nell'aria.

Ecco alcuni consigli pratici per proteggersi dal polline forniti dal sito internet del Réseau national de Surveillance Aérobiologique: lavare i capelli la sera, ventilare almeno 10 minuti al giorno prima dell'alba e dopo il tramonto, evitare di asciugare i vestiti all'esterno, tenere chiusi i finestrini delle auto.



Questa la sintesi del bollettino settimanale emesso dal Réseau national de surveillance aérobiologique per le Alpes-Maritimes:

  • Cupressaceae - (Cipresso) Rischio elevato
  • Frassino  - Rischio moderato
  • Ontano -  Rischio Basso

Beppe Tassone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU