/ Business

Business | 27 marzo 2024, 07:00

Aperture giudiziarie

Oggi vogliamo parlare di un momento molto importante anche molto complesso legato alle aperture giudiziarie che vengono richieste nel momento in cui una casa è stata occupata abusivamente.

Aperture giudiziarie

Oggi vogliamo parlare di un momento molto importante anche molto complesso legato alle aperture giudiziarie che vengono richieste nel momento in cui una casa è stata occupata abusivamente.

Questa è una cosa che in Italia purtroppo succede spesso, così come testimoniano i vari servizi televisivi o giornalistici.

In pratica succede che una casa che in quel momento non è abitata per un qualunque motivo venga occupata in maniera abusiva, e cioè dalle persone si chiudono dentro facendo resistenza, e non volendo più uscire.

Ma soprattutto se esse si negano alle autorità competenti alle quali dovranno richiedere l'autorizzazione, per procedere all'apertura della porta, e per la quale c'è bisogno di assumere un professionista, che dovrà In pratica eseguire un'apertura forzata, e cioè un fabbro specializzato.

Chiaramente l’augurio è quello di non avere mai bisogno di chiamare un fabbro o le autorità per questa motivazione. Però può essere interessante capire in cosa consiste nello specifico questa apertura, ma soprattutto andremo a vedere perché il fabbro venne coinvolto in questo tipo di situazione.

In pratica questo tipo di apertura ha a che fare con un atto esecutivo che può essere eseguito solo dopo che il tribunale emette sentenze, oppure dopo che un'autorità giudiziaria, o comunque un giudice dà l'autorizzazione.

Questo atto con esecutivo consiste nello specifico nel fatto di autorizzare all'apertura forza della porta di un'abitazione o di un edificio, o comunque di un qualunque locale chiuso, perché l'obiettivo deve essere quello di restituirlo al suo legittimo proprietario, nell'ottica anche di far sì che le persone che stanno occupando abusivamente se ne vadano visto che stanno facendo una cosa illegale.

Ci può essere anche una situazione nella quale è previsto che l'apertura giudiziaria abbia lo scopo di liberare quello stabile che serve a disposizione dell'autorità giudiziaria competente.

Conclusioni sull'argomento

In definitiva di un'apertura fondamentale nel momento in cui il locale chiuso è oggetto di una esecuzione forzata: però ribadiamo che tutto può venire quando viene autorizzato lo sfratto esecutivo per sottrarre quell’edificio a qualcuno che sta passando il tempo, e non potrebbe farlo lì.

Però tutto può essere esecutivo solo se un ufficiale giudiziario è presente ed è assistito da un fabbro professionale e dalle forze dell'ordine. La legge è molto chiara nel senso che questa operazione è stata normata nell'articolo 68 del Codice Penale, il quale prevede nello specifico che l'ufficiale giudiziario debba essere assistito da esperti tra quelli che saranno coinvolti per portare il termine l'operazione al meglio.

Uno di questi professionisti è il fabbro il quale riesce anche a fornire il suo contributo per accedere a quello stabile occupato, avendo gli strumenti che servono per eseguire un lavoro veloce e pulito.

Verrà quindi coinvolto dalle autorità giudiziarie e tutelato, proprio perché dovrà impegnarsi con le sue competenze ad aprire quella porta, al di là però se c'è o non c'è qualcuno perché i casi sono diversi.

Teniamo presente che un fabbro riesce a sbloccare qualsiasi serratura, anche quelle più complesse, e cioè quella antiscasso, blindata, e che di solito sono molto difficili da aprire per chi non è esperto non ha i materiali adatti.

Richy Garino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium