/ Altre notizie

Altre notizie | 27 marzo 2020, 08:00

Santuario di Notre-Dame-de-Laghet: si sente solo il suono delle campane

Non c’é nessuno nel “Petit Lourdes niçois”, abituato almeno a 100 mila pellegrini ogni anno. Una quaresima di Quaresima

Santuario di Notre Dame de Laghet

Santuario di Notre Dame de Laghet

Si sente solo il suono delle campane in un deserto insolito, lassù dove si trova il Santuario di Notre Dame de Laghet nel comune de La Trinité, a pochi chilometri dal centro di Nizza, che sarebbe facilmente raggiungibile utilizzando la “penetrante” e inerpicandosi poi sulle prime colline che fanno da contorno alla città.

Non c’é nessuno nel “Petit Lourdes niçois”, abituato almeno a 100 mila pellegrini ogni anno.

Funzioni che in questa quaresima di Quaresima sarebbero state piene di fedeli, giunti fin quassù per “odorare” la primavera, ristorarsi nel ristorante attiguo al Santuario e passeggiare in un ambiente mistico e rilassante.
Poi la discesa nella cripta, le preghiere, l’accensione dei lumini e la ricerca di un poco di pace interiore o di speranza.

Nulla di tutto questo: le funzioni, alle quali partecipano monaci e suore rimasti nel complesso, sono ormai a porte chiuse o quasi: nessuno arriva.

Una sola auto è stata avvistata in un giorno, raccontano, quella della polizia, nessun’altra.

La chiesa Barocca, meta continua di pellegrinaggi, risale al 1656 e gode della crescente reputazione di “luogo dei miracoli” e, a testimoniarlo centinaia di ex voto che, anno dopo anno, crescono oltre ad altrettante lucine accese davanti ad un dipinto della Madonna molto venerato.

Dal 1978 a “reggere” il Santuario sono i frati benedettini del Sacre Cœur de Montmartre assieme con i sacerdoti della diocesi.

Adesso, al massimo, vi è il web per vivere l’atmosfera sacra e raccolta del Santuario e per la messa del sabato trasmessa da Radio Maria sul digitale alle 11,15: è vero sarebbe possibile varcare la porta del Santuario per l’adorazione (nel rispetto delle norme di distanziamento) dalle 10,30 alle 12 e dalle 15 alle 17, ma altri provvedimenti interdicono gli spostamenti.

Così il Santuario può solo sfogarsi col suono delle campane, dopo che sono state abbassate le serrande al ristorante, al negozio di souvenirs e di oggetti sacri, all’ostello…in questa quaresima di Quaresima nell’anno del Signore 2020.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium