/ Altre notizie

Altre notizie | 16 marzo 2021, 07:00

Covid, vaccini in farmacia da ieri nel Dipartimento delle Alpi Marittime

Da ieri i farmacisti autorizzati a vaccinare, ma hanno poche dosi. Per ora esclusivamente di AstraZeneca e il servizio è subito sospeso

Covid, vaccini in farmacia da ieri nel Dipartimento delle Alpi Marittime

Nel giorno più difficile per il vaccino AstraZeneca, mentre Germania, Francia e Italia sospendono la somministrazione in attesa del pronunciamento dell’Agenzia Europea del Farmaco, nel Dipartimento delle Alpi Marittime, uno di quelli posti “sotto sorveglianza” per l’alta percentuale di infezioni, parte il servizio di vaccinazione in farmacia.

Non è semplicissimo, nel senso che i farmacisti hanno ricevuto, al momento, pochi vaccini, per lo più una decina di dosi, ma il sistema, sia pure lentamente, si sta avviando e questa è una buona notizia per la capillarità delle farmacie su tutto il territorio.

 

 

Al momento i vaccini a disposizione sono esclusivamente quelli di AstraZeneca, più semplice a conservarsi, poi la gamma è desinata ad ampliarsi.
Non è nemmeno necessaria la ricetta, i farmacisti sono eccezionalmente autorizzati alla prescrizione, occorre presentare la “carte vitale”, la tessera sanitaria francese.

Prioritariamente i farmacisti potranno vaccinare le persone di età superiore a 75 anni o a 50 anni se affetti da patologie, ma il decreto pubblicato in data 5 marzo prevede, in forma estensiva, che i farmacisti possano prescrivere il vaccino a qualsiasi persona ad eccezione di quelle affette da problemi connessi con la coagulazione del sangue ed alle donne in gravidanza.

I farmacisti potranno altresì vaccinare, senza particolari formalità, il personale sanitarie che, per varie ragioni, non sia stato ancora sottoposto all’inoculazione.

Sono 67mila le farmacie che, in Francia, hanno ricevuto ieri dei vaccini: prima della vaccinazione occorrerà compilare un modulo per attestare eventuali patologie e lo stato di salute.
In caso di dubbi o di diniego il farmacista informerà il medico curante perché si prenda in carico il proprio paziente.

Per prenotarsi per la vaccinazione è sufficiente recarsi in farmacia o registrarsi sul sito covid-pharma.fr

Il servizio, avviato ieri, è subito stato sospeso, si dovrà ora attendere le decisioni dell’EMA previste per metà settimana, poi, se giungerà il parere favorevole sull’utilizzo del vaccino AstraZeneca, il servizio riprenderà, altrimenti occorrerà attenderne altri, ma le farmacie ormai sono della partita!

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium