/ Altre notizie

Altre notizie | 06 agosto 2021, 07:00

Tempi duri per i non vaccinati: il Consiglio Costituzionale dà il via alla legge sul pass sanitario

Da lunedì 9 agosto il “pass” sarà praticamente necessario dappertutto, bar e ristoranti compresi. Sanzioni per l’uso fraudolento. Obbligati a vaccinarsi il personale di ospedali, case di cura e di riposo e chi assiste a domicilio

Alcuni locali hanno anticipato l'entrata in vigore del pass. Ieri sera a Nizza

Alcuni locali hanno anticipato l'entrata in vigore del pass. Ieri sera a Nizza

Era atteso con una certa apprensione dal governo il giudizio del Consiglio Costituzionale chiamato, ieri, a pronunciarsi preliminarmente sulla legge approvata la scorsa settimana dal Parlamento francese che impone praticamente dappertutto il pass sanitario.

Il Consiglio Costituzionale, al quale si erano rivolti sia il governo sia alcuni gruppi di opposizione, doveva sostanzialmente pronunciarsi su un  provvedimento che, a partire da lunedì prossimo, 9 agosto, cambierà di molto la vita dei francesi e renderà praticamente indispensabile, per una vita normale, il pass sanitario.

Il giudizio del Consiglio Costituzionale è stato sostanzialmente favorevole alla legge, i giudici francesi hanno infatti stoppato due sole norme.

  • L’obbligo di licenziamento per i dipendenti a tempo indeterminato non vaccinati: per loro scatterà la sospensione dal lavoro senza salario, ma non la perdita del posto. Saranno invece licenziati i dipendenti a tempo determinato e quelli assunti con altri regimi di lavoro.
  • La seconda questione riguardava l’assistenza alle urgenze sanitarie per i non vaccinati: sarà assicurata in ogni caso se ritenuta urgente e necessaria.

Mentre resterà l’obbligo di pass sanitario per accedere sia all’ospedale sia alle case di riposo o di cura.
Per il resto la normativa non è stata modificata rispetto al voto del Parlamento francese.

A partire dal 9 agosto, dunque, il pass sanitarie (che certifica l’avvenuta seconda vaccinazione da almeno 7 giorni o un tampone negativo effettuato nelle ultime 48 o la guarigione dal Covid) sarà obbligatorio per accedere a:

  • Bar e ristoranti;
  • Grandi centri commerciali sulla base dei provvedimenti emanati dai singoli prefetti;
  • Ospedali, case di riposo e di cura;
  • Treni, aerei e navi per lunghi tragitti
  • Luoghi aperti al pubblico, fatta eccezione per i luoghi di culto e i municipi.

Già era in vigore il pass sanitario, sulla base di precedenti provvedimenti, per:

  • Accedere a teatri, cinema, spettacoli e festival;
  • Accedere a manifestazioni sportive;
  • Accedere a saloni, parchi di attrazione e zoo;
  • Accedere a biblioteche, musei, discoteche;
  • Accedere a navi da crociera.

I giovani tra i 12 e i 17 anni saranno esentati dal pass fino al 30 settembre 2021.
L'utilizzo di un pass fraudolento sarà sanzionato con una multa di 135 euro.

Per vaccinarsi si diventerà maggiorenni a 16 anni, nel senso che a partire da quell’età il giovane non avrà più necessità dell’assenso dei genitori. Al di sotto dei 16 anni, per contrastare il conflitto tra genitori (soprattutto separati) sarà sufficiente l’assenso di uno solo dei due.

La  nuova legge rende obbligatoria la vaccinazione del personale di ospedali, cliniche, case di cura e case di riposo, vigili del fuoco, alcune categorie di militari, nonché per professionisti e volontari che si occupano di persone anziane anche a domicilio.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium