/ Altre notizie

Altre notizie | 05 ottobre 2021, 07:00

Perché imparare a usare Excel può semplificarci la vita

Questo software consente di lavorare su fogli di calcolo per raccogliere, analizzare e incrociare dati di ogni tipo: ecco una pratica guida per essere informati al meglio

Perché imparare a usare Excel può semplificarci la vita

Excel è uno dei software più celebri di casa Microsoft.

E la sua celebrità è dovuta al supporto insostituibile che è in grado di dare nell’organizzazione e analisi di dati e informazioni.

Sappiamo bene quali siano le potenzialità di Excel, e c’è da sottolineare che non si limitano all’ambito lavorativo.

Si tratta infatti di uno strumento utile anche nella vita quotidiana.

C’è chi, pur volendo imparare a usarlo, potrebbe aver timore che possa essere un compito troppo difficile.

La verità è che tra i punti forti di Excel c’è la vocazione “user friendly”, e per questo chiunque può imparare a usarlo anche senza una laurea in informatica.

Microsoft Excel: un tool indispensabile per chiunque

La flotta Microsoft ha come punta di diamante la celebre suite di applicativi Office. E il posto di ammiraglia della flotta spetta a Microsoft Excel.

Questo software consente di lavorare su fogli di calcolo per raccogliere, analizzare e incrociare dati di ogni tipo.

Normalmente si tende a considerarlo uno strumento utile prevalentemente nel mondo del lavoro. È infatti risaputo che le skill legate a Excel siano tra le più ricercate professionalmente.

L’organizzazione di un’azienda, di qualunque dimensione, prevede necessariamente l’aver a che fare con un mare di informazioni: prodotti di magazzino, dati dei clienti, schede del personale…

Durante l’era digitale, in questo campo ci si affida ai migliori tool informatici tra i quali il primato spetta a Excel.

Ma anche al di fuori del campo lavorativo non ci si può sottrarre dal compito di raccogliere e analizzare informazioni.

Pensiamo a semplici compiti della vita quotidiana: tener conto del bilancio giornaliero, creare un piano alimentare, programmare i propri impegni… Per tutto questo, e tanto altro, l’utilizzo di Excel consente un grande risparmio di risorse da poter dedicare per il nostro tempo libero.

Un aiuto prezioso per organizzare i propri impegni: i corsi di Excel

Abbiamo visto i vantaggi che comporta saper utilizzare Excel. Poter usufruire di questi vantaggi comporta, però, un investimento di risorse per imparare a utilizzarlo al meglio.

Per fare ciò esistono fondamentalmente due strade:

  • procedere da autodidatta – i manuali e le guide sull’argomento non mancano. Scegliere di procedere in autonomia ha i suoi vantaggi ma attenzione al pericolo di arenarsi nel percorso. In caso si abbia difficoltà nella comprensione, il non aver nessun esperto con cui confrontarsi può danneggiare il nostro apprendimento;
  • seguire un percorso formativo – in questo campo esistono numerosissimi corsi di Excel sia online che in presenza, per qualsiasi livello di apprendimento. In questi casi avremmo il continuo supporto di professionisti per aiutarci in ogni step del percorso.

 

Le funzionalità di Excel sono numerosissime e presentano vari gradi di complessità. Per questo è consigliato calibrare la scelta del proprio iter formativo in funzione delle conoscenze di partenza.

A seconda dell’expertise dello studente, si trovano dunque diversi livelli di corso, grosso modo suddivisibili in 3 fasce:

  • livello base –adatto a chi non ha mai utilizzato Excel. Si insegnano le funzioni base come inserire dati nelle celle, ordinare elenchi e creare semplici funzioni di calcolo
  • livello intermedio – per chi ha imparato come inserire i dati ma non sa ancora come elaborarli. L’obiettivo è l’apprendimento nell’uso di strumenti di gestione e organizzazione delle tabelle e dei dati;
  •  livello avanzato –per chi già padroneggia la maggioranza delle funzionalità ma ha bisogno di automatizzare il più possibile l’elaborazione dei dati. In questa fase si approfondiscono gli strumenti più raffinati come le tabelle pivot e le macro.

Una novità da non lasciarsi sfuggire: Office 2021

Il successo di Excel è dovuto in buona parte al lavoro di aggiunta e rifinitura di funzionalità che ha accompagnato il software nel corso della sua vita.

In passato Microsoft ci ha abituati ad avere un rapporto di amore-odio nei confronti delle nuove versioni dei suoi programmi. Da una parte la speranza di qualcosa di innovativo e stupefacente. Dall’altra il timore di aver a che fare con versioni “buggate” e poco funzionali, cosa tutt’altro che rara.

Da una decina d’anni il colosso americano sembra aver trovato la giusta via e ha notevolmente migliorato la stabilità e la semplicità di utilizzo dei suoi prodotti.

Per questo il rilascio di nuovi software Microsoft è diventato ormai un momento di cui gioire e non di cui essere terrorizzati.

Microsoft ha annunciato che per il 5 ottobre sarà disponibile una nuova versione di Office.

Si trattadi Office2021, che andrà ad affiancare Office LTSC (Long TermServicing Channel), rilasciato in anteprima ad aprile. Sarà sostanzialmente una versione consumer di quest’ultimo, anch’essa con licenza “perpetua”.

Ancora non si ha certezza di quali saranno le caratteristiche, ma tra le novità confermate ci sono le seguenti:    

  • line focus – una funzione simile alla modalità lettura che consente di rimuovere qualsiasi distrazione visiva;
  • funzione XLOOKUP – che interessa il nostro Excel 2021. Una nuova funzionalità che permette di trovare specifici elementi in una tabella;
  • modalità scura per tutti gli applicativi.

Abbiamo illustrato le tante qualità di Excel, in che modo sia possibile imparare a usarlo, e quali novità si sono avute nello sviluppo del software Microsoft.

Le opportunità offerte da Excel sono innumerevoli, bisogna solo farsi avanti per coglierle!

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium