/ Altre notizie

Altre notizie | 26 gennaio 2024, 08:00

Aumentano le tariffe autostradali, Estrosi non ci sta e minaccia “rapporti di forza” con Vinci Autoroute

Dal 1° febbraio andare da Ventimiglia a Nizza costerà 3,20 euro, recarsi a Cannes 8,20. La nuova tabella dei pedaggi

Aumentano le tariffe autostradali, Estrosi non ci sta e minaccia “rapporti di forza” con Vinci Autoroute

Da oggi è ufficiale: le tariffe autostradali aumentano in tutta la Francia ed anche la A8 che unisce il Sud Est francese con l’Italia, rivede le tariffe.

L’aumento è del 2,7% così da rendere più salate le tariffe di chi percorre la Costa Azzurra in autostrada.

Dalla prossima settimana andare da Ventimiglia a Nizza Est costerà 20 centesimi di euro in più: il costo sarà di 3,20 euro. Per recarsi a Cannes il costo, da Ventimiglia, sarà di 8,20 euro.

La notizia non ha colto impreparati: ogni anno a febbraio i costi vengono rivisti sulla base dell’incremento dei costi e degli investimenti effettuati.
Dura la reazione del Sindaco di Nizza Christian Estrosi: “Di fronte alla diminuzione del potere d’acquisto delle classi medie e delle persone meno privilegiate che hanno bisogno di spostarsi con il proprio veicolo per andare al lavoro, la società Vinci Autoroute, che ha incrementato quest’anno del 64% il risultato netto, annuncia un incremento 2,7% L'aumento dei pedaggi stradali è del tutto inaccettabile.

Per questo ho chiesto di incontrare il presidente di Vinci Autoroute per dirgli molto chiaramente che se non rinuncerà a questo aumento si andrà a rapporti di forza».

Il primo cittadino di Nizza continua a chiedere l'abolizione del "peage" di Saint Isidore anche per spostare sull'autostrada flussi di traffico dalle strade cittadini: "Il pedaggio di Saint Isidore continua a produrre 14.000 tonnellate di CO2 all'anno e non ha più senso mentre una comunità come la nostra si dimostra esemplare nella lotta all'inquinamento.

Abbiamo ridotto del 40% le nostre emissioni di CO2 e di polveri sottili, come ha recentemente annunciato Atmosud. È ora di porre fine all’esistenza di questo pedaggio, non possiamo, da un lato, chiedere agli automobilisti nizzardi di circolare nella zona 30, nel cuore della città, e dall’altro continuare a lasciar spargere 14.000 tonnellate di CO2 all'anno sul pedaggio di Saint Isidore.

Ho intenzione di incontrare il nuovo Primo Ministro Gabriel Attal con il quale ho ottimi rapporti e che spero avrà un'azione molto più decisiva di Elisabeth Borne su questo tema”. 

Al fondo di questo articolo é inserita la tabella dei costi del pedaggio a partire dal 1° febbraio 2024.

Files:
 Tarifs Escota 2024 v1 (105 kB)

Beppe Tassone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium