/ Altre notizie

Altre notizie | 26 febbraio 2024, 08:00

Nizza, si parte! Al via i lavori di realizzazione del Centro Congressi al porto (Foto)

Sta per essere demolita la struttura sul Quai de l’Infernet, parcheggio compreso. Il Centro Congressi ospiterà fino a 30 mila partecipanti al Summit sugli Oceani del prossimo anno

Il parcheggio al porto che si trasformerà in centro congressi

Il parcheggio al porto che si trasformerà in centro congressi

È proprio ora: sono appena apparsi i cartelli che annunciano il via ai lavori di realizzazione, al posto del parcheggio che si affaccia sul porto di Nizza, subito dopo Rauba Capeu, della
grande sala congressi prevista che, in forma semi permanente, sarà uno dei luoghi più importanti del Sommet de l’Océan dell’ONU che si svolgerà a Nizza dal 4 al 14 giugno 2025.

Interventi necessari per creare i locali che ospiteranno i lavori di circa 30 mila persone tra Presidenti degli Stati, Capi di governo, rappresentanti, esperti e invitati all’importate incontro che si occuperà del presente e del futuro dei mari.



Il 31 gennaio il Comune di Nizza ha rilasciato il permesso di demolizione delle strutture del Quai de l’Infernet, tra le quali anche il parcheggio in superficie che si trova non distante da Rauba Capeu e dal Monument aux Morts.

I residenti che vi parcheggiavano la vettura sono stati informati nei giorni scorsi che potranno accedere al parcheggio sotterraneo di Port Lympia o a quelli in superficie interni al porto stesso.



La crescita del numero delle persone che saranno presenti, lievitato da 10 mila a 25 mila o addirittura 30 mila, ha reso necessario rimodulare il progetto del nuovo centro congressi: la struttura è destinata a durare una quindicina di anni e, nonostante non sia ancora stata realizzata, già è stata prenotata per manifestazioni previste dopo il Summit.

Confermato da Estrosi che Nizza punta le proprie carte sul grande centro congressi da realizzarsi nell’area del MIN Fleurs all’Ovest della città: una struttura che, per il Sindaco, dovrebbe consentire alla capitale della Costa Azzurra di competere con Barcellona e Milano.
Intanto a fine mese partiranno i lavori di demolizione poi il Centro Congressi semipermanente inizierà a vedere la luce: in Italia si ama dire che nulla è più definitivo del precario…chi vivrà, vedrà!



Beppe Tassone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium