/ Immobiliare

Immobiliare | 10 aprile 2024, 08:00

Meglio pensarci bene, prima di sottoscrivere il preliminare

Ogni mercoledì Montecarlonews dedica un articolo al settore immobiliare, perché essere informati è meglio. Una rubrica al “vostro servizio”

Meglio pensarci bene, prima di sottoscrivere il preliminare

E’ meglio pensarci bene prima di firmare un compromesso sia che si vestano i panni dell’acquirente, sia che ci si trovi in quelli del venditore.

Una volta firmato, cambiare idea può costare veramente caro: a salvare, possono essere solo le condizioni sospensive, chiaramente scritte nel preliminare.

Si va dalla mancata concessione del mutuo, al mancato ottenimento di un posto di lavoro (impiego o trasferimento), dall’ottenimento del permesso di costruzione a quello della contemporanea vendita o acquisto di un altro bene.

Senza che si verifichino le condizioni sospensorie previste in atto, cambiare idea può costare caro.

Sarà il giudice a decidere: potrà costringere a vendere la casa al prezzo pattuito o condannare ad una penale (oltre agli interessi) che può andare dal 5% al 10% del prezzo di vendita.

Dormirci una notte su, prima di firmare, può essere una buona idea.


Beppe Tassone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium