/ Altre notizie

Che tempo fa

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Altre notizie | domenica 19 marzo 2017, 10:00

Non smettono mai di lavorare: sono gli olivicoltori della Costa Azzurra

Cambia il lavoro, ma sempre di lavoro si tratta

 

La modifica del clima e l’innalzamento delle temperature hanno anticipato, e di molto, le stagioni.

Morale: la raccolta delle olive, che dovrebbe essere in piena azione in questi giorni, è terminata a fine anno.

Dunque, un momento di riposo?

Neanche a parlarne: caldo e siccità stanno favorendo nuove malattie oltre alla comparsa di funghi e la presenza di mosche.

Cambia il lavoro, ma sempre di lavoro si tratta.

In quanto al raccolto, l’anticipo della stagione lo ha reso più scarso di circa il 40%, in quanto le olive sono giunte a maturazione molto più piccole.

Ma la qualità è enormemente migliore, l’aroma dell’olio proveniente da questo nuovo raccolto viene definita eccezionale.

Di che essere contenti, dunque.

Anche se le modifiche climatiche non sono ben viste da chi lavora nei campi.

Gli alberi da frutta, con largo anticipo, sono in fiore e allora si guarda il cielo con preoccupazione e soprattutto si consultano le previsioni meteo.

Intanto, però, si festeggia il nuovo olio e i premi che gli olivicoltori nelle Alpi Marittime hanno già ottenuto per la qualità del loro prodotto.

Un ottimo biglietto da visita in questo inizio 2017.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore