/ FACEBOOK

| mercoledì 15 agosto 2018, 07:00

Buon Ferragosto! Col cuore gonfio

Tanta gente, tanti turisti in Costa Azzurra. Una giornata che scorre nel dramma per la tragedia di Genova

Le spiagge di Nizza

Le spiagge di Nizza

Siamo al 15 agosto,  il giorno centrale dell’estate: si festeggia dappertutto.Nelle località montane come al mare, in città come in collina.

Una giornata che scorre turbata dal dramma che ha colpito Genova: una tragedia che  doveva essere evitata e che la comunità italiana in Costa Azzurra sta seguendo con la tristezza nel cuore.

Una festa “laica”, ma anche una festività religiosa. Una giornata da trascorrere serena, con i cari e con gli amici.

E’ il giorno centrale dell’estate: a Nizza la città è invasa dai turisti, le spiagge sono al top e la Promenade du Paillon, con le sue fontane e la sua ombra, è presa d’assalto da chi cerca un poco i frescura.

Sulle radici del ferragosto, qualche informazione fornita da  Wikipedia.

“Il termine Ferragosto deriva dalla locuzione latina Feriae Augusti (riposo di Augusto) indicante una festività istituita dall'imperatore Augusto nel 18 a.C. che si aggiungeva alle già esistenti festività cadenti nello stesso mese, come i Vinalia rustica, i Nemoralia o i Consualia.

Era un periodo di riposo e di festeggiamenti che traeva origine dalla tradizione dei Consualia, feste che celebravano la fine dei lavori agricoli, dedicate a Conso che, nella religione romana, era il dio della terra e della fertilità.

L'antico Ferragosto, oltre agli evidenti fini di auto-promozione politica, aveva lo scopo di collegare le principali festività agostane per fornire un adeguato periodo di riposo, anche detto Augustali, necessario dopo le grandi fatiche profuse durante le settimane precedenti.

Nel corso dei festeggiamenti, in tutto l'impero si organizzavano corse di cavalli e gli animali da tiro, buoi, asini e muli, venivano dispensati dal lavoro e agghindati con fiori.

Tali antiche tradizioni rivivono oggi, pressoché immutate nella forma e nella partecipazione, durante il "Palio dell'Assunta" che si svolge a Siena il 16 agosto.

La stessa denominazione "Palio" deriva dal "pallium", il drappo di stoffa pregiata che era il consueto premio per i vincitori delle corse di cavalli nell'Antica Roma In occasione del Ferragosto i lavoratori porgevano auguri ai padroni, ottenendo in cambio una mancia: l'usanza si radicò fortemente, tanto che in età rinascimentale fu resa obbligatoria nello Stato Pontificio.

La festa originariamente cadeva il 1º agosto. Lo spostamento si deve alla Chiesa Cattolica, che volle far coincidere la ricorrenza laica con la festa religiosa dell'Assunzione di Maria".

In ogni caso, ovunque lo trascorriate…Buon Ferragosto da Montecarlonews!  

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore