/ Ambiente

Che tempo fa

Cerca nel web

Ambiente | 01 aprile 2019, 07:00

Da gennaio l’acqua di Nizza sarà di altissima qualità

Un finanziamento europeo ha consentito la creazione di una nuova rete di distribuzione. E’ necessario un kit per evitare “spese stellari”. Sarà installato gratuitamente dalla Métropole. Il sito per prenotarsi

Da gennaio l’acqua di Nizza sarà di altissima qualità

Parlare di “rivoluzione gentile” è davvero poco, anche se qualche minimo problema buona parte di quanti possiedono un alloggio a Nizza o vi abitano lo dovranno affrontare.

Pochi minuti solo, in ogni caso, senza alcuna spesa (all’inizio…) e poi quello che sembrava un sogno avveniristico, affidato agli stand che immaginano il futuro, diventerà realtà.

A partire dal prossimo gennaio dai rubinetti, nelle case di Nizza, sgorgherà acqua definita “minerale”, di altissima qualità, con un sapore e qualità organolettiche che nulla avrebbero da invidiare alle più prestigiose etichette vendute, a prezzi stellari, nei ristoranti alla moda.

La misura è contenuta nel Plan Climat-Air-Energie territorial recentemente approvato dalla Métropole Nice Côte d'Azur ed era già stato presentato nello stand che la città aveva installato alla Foire de Nice.

Un’operazione, totalmente finanziata dall’Unione Europea, volta, da un lato, all’abbattimento delle emissioni di anidride carbonica mediante la riduzione di conferimenti di bottiglie di acqua minerale e, dall’altro, a limitare al massimo il consumo della plastica nel settore delle acque minerale in testa alla classifica dei rifiuti prodotti.

Per attivare il nuovo servizio di erogazione di acqua minerale dai rubinetti, la Métropole, grazie al finanziamento comunitario e agendo in contemporanea con gli interventi collaterali alle sistemazioni viarie conseguenti alla realizzazione delle Ligne 2 e 3 del tram, provvederà a collegare i condomini del centro di Nizza (entro il 2019) ad una seconda rete dell’acquedotto, che distribuirà acqua di livello inferiore, pure essa potabile, ma dal sapore decisamente meno piacevole per via della clorazione.

Risultato dai rubinetti di casa sgorgheranno due tipi di acqua (sarà un kit inserito nel lavandino di casa a determinare la scelta): una minerale da utilizzare per bere e per pochi altri usi (dal costo alto, ma inferiore a quello dell’acqua minerale acquistata nei negozi) ed una di qualità decisamente inferiore da utilizzare per docce e tutti gli altri scopi, che costerà decisamente di meno.

Il kit verrà installato gratuitamente in ogni appartamento dai tecnici della Métropole e determinerà la fruizione di un’acqua o dell’altra esclusivamente nel lavandino della cucina.

Nella toilette e nei rubinetti diversi da quello della cucina continuerà a sgorgare esclusivamente l’acqua a basso costo.
Il risultato sarà quello di aver creato una rete di distribuzione di acqua, trattata con ioni e senza aggiunta di cloro, di altissimo livello, in grado di imporre Nizza fra le prime grandi città al mondo ad aver attuato questo sistema innovativo di distribuzione e soprattutto di sostituzione dell’acqua minerale in bottiglia con quella erogata dal rubinetto di casa.

Gratuita anche l’installazione del contatore che determinerà l’utilizzo dell’acqua di medio – bassa qualità.
L’attuale contatore “misurerà” l’erogazione dell’acqua “minerale”.

Di qui la necessità, per evitare forti spese dovute al consumo dell’acqua potabile minerale per usi impropri, di contattare attraverso internet i servizi metropolitani per concordare un appuntamento per l’installazione gratuita nel rubinetto della cucina del kit che determinerà l’utilizzo di una o dell’altra acqua e quindi anche il costo della bolletta.

Ad essere interessato, per ora, è l’iper centro di Nizza, un’area compresa tra Magnan e Boulevard Franck Pilatte e che si estende fino alla Gare de Thiers e alle zone “alte” di Cimiez, Baumettes e Mont Boron.

Per registrarsi e concordare l’appuntamento con i tecnici della Métropole, senza attendere la ressa degli ultimi mesi dell’anno, è sufficiente cliccare qui





Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium