/ Altre notizie

Che tempo fa

Rubriche

Newsletter

Iscrivendomi acconsento al trattamento dei dati personali secondo le norme vigenti.

Cerca nel web

Altre notizie | mercoledì 10 febbraio 2016, 14:14

Viaggio a Genova: un gioiello a due passi da Montecarlo

Quando si visita ad una città italiana non possono mancare due tappe rigorose: le chiese e le piazze

Genova è una delle grandi città italiane che merita di essere visitata: è ricca di cultura, di tradizioni, di luoghi di interesse storico ed è situata inoltre in un contesto naturale d'immenso fascino. Ma cosa visitare, se si è appena giunti a Genova e non si conosce bene questo meraviglioso centro?

 Ecco alcuni consigli utili

Che le città di porto siano tutte brutte è un luogo comune che non si applica di certo al capoluogo ligure, e questo lo si può capire con una passeggiata nei vicoli del centro. Se si arriva qui per la prima volta e non si ha a disposizione nè una cartina, nè l'immancabile mappa sullo smartphone, tanto meglio: ci si potrà innamorare della città semplicemente perdendosi nelle viuzze cittadine, fermandosi di tanto in tanto ad ammirare improvvisi scorci che si aprono tra le palazzine ed esplorando i locali più autentici dove gustare la tipica farinata. Tutto questo è Genova, città di musicisti, di poeti e di marinai. L’unico consiglio pratico per non avere problemi con l’alloggio, è di prenotare in anticipo un hotel a Genova centro; siti come AccorHotels potranno aiutarti nella scelta.

 

Cosa vedere

 Sono numerosi e uno più elegante dell'altro i vari palazzi storici che impreziosiscono questa città agli occhi dei visitatori. Non si deve infatti dimenticare che Genova è stata una delle intrepide città marinare, e all'epoca era un centro di abbagliante splendore. Resti di quel lontano passato sono ad esempio il Palazzo Rosso o il Palazzo Reale, sedi delle famiglie più altolocate ed influenti di quel periodo d'oro.

Qui vi si possono trovare dipinti di illustri artisti fiamminghi, commissionati per eseguire i ritratti dei membri dell'aristocrazia genovese.  Chi invece predilige i luoghi più popolari, potrà raggiungere il Porto Antico e gustare un rinfrescante aperitivo tra la gente. Quest'area è stata riprogettata dall'architetto Renzo Piano, che ha conferito un valore aggiunto ad un sito di grande rilevanza storica non solo per la città, ma per l'Italia tutta. Ammirare il porto dall'alto dei locali raggiungibili in ascensore è un rituale da godere soprattutto durante le belle giornate. 

E se il sole continua a splendere, si può optare per una lunga passeggiata, ai Parchi di Nervi ad esempio. Sarà bene munirsi però di una buona macchina fotografica, perché qui lo scenario è mozzafiato: due chilometri di percorso a picco sul mare, con panorami da cartolina. Nell'area naturale poi sarà possibile scorgere le numerose specie di flora e fauna che popolano il parco e che circondano le raffinate ville, alcune delle quali sede di interessanti musei.  Se si hanno dei bambini al seguito, si potrà fare tappa all'Acquario di Genova, il più grande in Italia. Le vasche in esposizione sono ben 70 e sono tanti i percorsi proposti, tutti ricchi di spunti tanto interessanti quanto divertenti. Considerata l'estensione dell'Acquario e la varietà dei suoi intrattenimenti, si consiglia di ritagliarsi non meno di due ore di tempo per poter apprezzare appieno la struttura. 

Quando si visita ad una città italiana non possono mancare due tappe rigorose: le chiese e le piazze. A Genova, è d'obbligo allora passare per la Cattedrale di San Lorenzo, dallo stile gotico francese, famosa per essere ancora incompleta; e la celebre ed ariosa Piazza de Ferrari, considerata il salotto della città.  Si ricorda inoltre che da Genova si potrà raggiungere sia la Francia che il Principato di Monaco in poco tempo: in meno di ore di macchina si arriva a Montecarlo, che può essere quindi incluso nelle località da visitare. 

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore