/ Altre notizie

Altre notizie | 09 maggio 2020, 08:00

Spiagge, mascherine, Promenade, musei, mercati, brocante: cosa cambia a Nizza l’11 maggio

Christian Estrosi ha illustrato la “fase 2” a Nizza. Solo attività sportive individuali, obbligatoria la mascherina, riaprono musei, parchi e biblioteche

Promenade du Paillon, lunedì riapre

Promenade du Paillon, lunedì riapre

Alle 11 di ieri, in teleconferenza, il Sindaco di Nizza, Christian Estrosi, ha incontrato i giornalisti per anticipare il piano che la città di Nizza ha adottato in previsione dell’inizio della fase 2 previsto per l’11 maggio 2020.

Queste le principali misure

Mascherine obbligatorie
La città di Nizza ha distribuito, gratuitamente, almeno due mascherine ad ogni cittadino e, con un’ordinanza, renderà obbligatoria l’uso della mascherina al di fuori delle abitazioni dalle 8 alle 20 per tutte le persone di età superiore agli 11 anni. Una misura che integra quella governativa che lo impone sui trasporti pubblici rendendo generale l’utilizzo delle mascherine. Si tratta di mettere la salute delle persone al di sopra di tutti gli altri valori ed è per questa ragione che il Consiglio Municipale, all’inizio della settimana, ha creato l’Agence de Sécurité Sanitaire Environnementale et de Gestions des Risques.

Riapertura dei negozi e dei mercati alimentari
I mercati riapriranno martedì 12 maggio e, a tal proposito, i commercianti sono stati dotati di un kit comprendente gel, mascherine e visiere. Occorrerà mantenere le distanze interpersonali ed essere attenti ai gesti barriera. Le merci non potranno essere scelte dai clienti, ma esclusivamente dai commercianti e alcuni banchi saranno spostati quando la distanza con i muri e la strada non consente di mantenere l’efficacia dei gesti barriera.

Mercato à la brocante
Il mercato dei brocantes tornerà in Cours Saleya lunedì 25 maggio.

Parchi e giardini
Riapriranno l’11 maggio, ma le fontane e i nebulizzatori non saranno messi in funzione.
Alle persone anziane saranno riservati 11 parchi dalle 7 alle 12 e, a partire dalle 9,20 saranno organizzate attività di rimessa in forma. Si tratta dei parchi: Arson, Banville, Caressa, Square Leclerc et kiosque à musique de la Coulée verte, Dorgelès, Chambrun, Monastère de Cimiez, Villa Masséna, Carras, jardin Vérola de Saint Isidore.

Sosta delle auto sulle strade
La sosta sarà gratuita sulle strade fino al 30 giugno incluso

Revoca di alcune ordinanze
Vengono revocate, con decorrenza 11 maggio 2020:

  • L’ordinanza che vietava l’accesso alla carreggiata Sud della promenade des Anglais;
  • L’ordinanza che vietava le pratiche sportive, quali la corsa e la camminata veloce, dalle 12 alle 18;
  • Il coprifuoco.


Musei e biblioteche
Musei e biblioteche riapriranno progressivamente entro fine maggio
Per i musei:
Mercoledì 13 maggio riapriranno MAMAC, Musée Masséna e Musée Matisse.    

Entro fine mese:

  • Musée d’Archéologie Nice Cimiez
  • Musée d’Art Naïf
  • Musée de Préhistoire Terra Amata
  • Museum d’histoire naturelle
  • Musée de la Photographie
  • Palais Lascaris
  • L’Artistique (partie espace donation Ferrero)   


Biblioteche
A partire dal 13 maggio riapriranno:
Le biblioteche Nucéra, Raoul Mille, Caucade, Saint Roch, Fontaine du Temple

Attività sportive
Tutte le strutture comunali (piscine, palestre e stadi) resteranno chiuse essendo vietata la pratica dello sport collettivo.
Potrà riprendere la pratica all’aria aperta della corsa e del ciclismo nel rispetto dei gesti barriera
I campi da tennis saranno riaperti solo per attività con due persone (vietato il doppio), resteranno chiusi gli spogliatoi.

Conservatorio
L’attività riprenderà il 18 maggio per gli studenti che preparano gli esami, nessuna attività collettiva quali cori o orchestre prima di settembre.

Cimiteri
Riapriranno lunedì 11 maggio ai funerali non potranno partecipare più di 20 persone.

Matrimoni
Restano sospesi i matrimoni, se non in caso di urgenza. Riprenderanno non appena la Procura della Repubblica autorizzerà le celebrazioni anche in siti diversi dal municipio principale.
 
Spiagge
Il comune di Nizza sta lavorando con la Prefettura per organizzare un sistema che consenta un accesso sicuro alle spiagge. L’apertura potrebbe avvenire alla fine della prossima settimana

Porti
L’attività è limitata alla navigazione locale da diporto. Resta il divieto di attracco ai battelli provenienti dall’estero , è ammessa quella nell’ambito dei 100 chilometri all’interno del territorio nazionale da Menton a Lavandou.
Continuano ad essere vietate le crociere mentre si sta valutando una ripresa progressiva dei collegamenti fra la Corsica e Nizza.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium