/ Altre notizie

Altre notizie | 24 luglio 2021, 08:00

Oggi la Promenade si tinge di arcobaleno, torna la Pink Parade

Dalle ore 16,30 tra il Jardin Albert Ier e Boulevard Gambetta, poi per tutta la sera sarà la volta del Pink party. Obbligatorio il pass vaccinale

Manifestazioni arcobaleno degli scorsi anni a Nizza

Manifestazioni arcobaleno degli scorsi anni a Nizza

Con i colori dell’arcobaleno: una Promenade insolita, oggi pomeriggio a Nizza.
La Promenade des Anglais sarà chiusa al traffico per ospitare il ritorno, dopo lo stop dello scorso anno, della Pink parade.

Il corteo festoso, con obbligo di mascherina, prenderà l’avvio alle 16,30 dal Jardin Albert Ier in direzione Ovest e sarà preceduto da uno striscione di 120 metri.
Davanti all’Hotel Negresco verrà osservato un minuto di silenzio, poi la gioiosa parata proseguirà, coloratissima, fino a Gambetta per fare rientro al Jardin Albert Ier dove, dalle 18,30 alle 23,30, si svolgerà il Pink party.

 

 

Si tratterà di un momento di festa assoluta all’interno di un villaggio associativo che guarderà con occhio sensibile anche alla protezione ed alla prevenzione.
Lo slogan che contraddistingue questa edizione della Pink parade sarà: “Je ne te ressemble pas, et alors? Ensemble faisons société”.
Ad organizzare la manifestazione la comunità gay e lesbo di Nizza e i colori ufficiali saranno quelli della communauté LGBTQ +.

Per accedere al Pink party sarà necessario essere in possesso del pass vaccinale in regola con la normativa francese (2 vaccini + 14 giorni, guarigione dal Covid o tampone nelle ultime 24 ore).

Questo tipo di manifestazioni “arcobaleno”, che ormai sono all’ordine del giorno in tutto il mondo, fatta eccezione per gli Stati contraddistinti da omofobia e lesbofobia o da dittature, dove vengono contrastate anche con violenza, sono nate nel 1970 per ricordare le rivolte avvenute nel 1969 in un bar di New York contro la repressione della polizia.

Secondo gli organizzatori della manifestazione nizzarda, alla quale parteciperanno anche gruppi italiani, l’evento è assolutamente festoso e militante.

La Francia è tra le nazioni più  avanzate, nell’Unione Europea, nel riconoscimento dei diritti per omosessuali o lesbiche, ma le rivendicazioni, sottolineano gli organizzatori, non possono fermarsi al solo matrimonio, “vi sono ancora molti altri diritti da acquisire”.

Non sarà quella arcobaleno l’unica manifestazione di oggi, sabato 24 luglio, a Nizza : sono annunciati anche cortei no vax e di protesta per le misure adottate dal governo francese che, ieri sera, sono state approvate dall’Assemblea Nazionale e che oggi approdano in Senato per il varo definitivo.


Bepe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium