/ Ambiente

Ambiente | 10 agosto 2021, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. Cipières

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto sono di Danilo Radaelli

Cipières, fotografie di Danilo Radaelli

Cipières, fotografie di Danilo Radaelli

In sella alla sua motocicletta, Danilo Radaelli ci conduce fino a Cipières, un villaggio poco distante da Gréolières e da Courmes inserito nel Parc naturel régional des Préalpes d'Azur.

 

 

Di fronte al massiccio del Cheiron, Cipières domina la valle del Loup.
In cima al paese, il castello nel classico stile provenzale, risale al XIII e XVIII secolo. È stato magnificamente restaurato nel 1951 e da allora è stato trasformato in un hotel a 4 stelle.

 

 

Cipières ha due edifici inseriti nell’elenco dei monumenti storici: la cappella di St Claude (XVII secolo) con il suo superbo cancello in ferro battuto e la chiesa di Saint Mayeul (XVI-XVII secolo) con il suo campanile sormontato da un bel campanile (XVIII °).

 

Nel villaggio, passeggiando per i suoi pittoreschi vicoli e passando davanti a bellissime case, si scoprono anche alcuni piccoli tesori architettonici.
Camminando ci si imbatte in molte costruzioni in pietra le bories sparse nella profumata macchia.

 

 

I percorsi sono segnalati, alcuni guidano sull'altopiano di Calern dove il cielo è così puro che è un osservatorio naturale per le stelle.
Non si può lasciare Cipières senza aver assaggiato le sue ottime specialità (rinomate nella regione): miele, formaggio di capra e carne di agnello.

 



Da vedere, da visitare:

  • Il castello (XIII, XVIII secolo), superbamente restaurato.
  • La cappella di St Claude e il suo cancello in ferro battuto.
  • Chiesa parrocchiale di St Mayeul (XVI secolo).




Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium