/ Ambiente

Ambiente | 11 gennaio 2022, 18:00

Nasce a Cannes una scuola di orticoltura biologica su piccoli spazi (Foto)

Il progetto ha l'obiettivo di produrre un'offerta alimentare di qualità e competitiva in grado di rifornire gradualmente le mense comunali e la Faculté des Métiers con prodotti 100% biologici e 100% locali

La scuola di orticoltura biologica a Cannes

La scuola di orticoltura biologica a Cannes

Un'innovativa scuola di orticoltura biologica è sorta nel cuore della Basse Vallée de la Siagne nel territorio di Cannes.

 

Su terreni comunali di un’estensione di circa 14mila metri quadrati, messi a disposizione alla cooperativa "Les Petites Fermes d´Azur", vengono formati studenti di orticoltura e insegnate le tecniche di agricoltura biologica su piccole aree urbane e prossime alla città. Questo progetto ha l'obiettivo di produrre un'offerta alimentare di qualità e competitiva in grado di rifornire gradualmente le mense comunali e la Faculté des Métiers con prodotti 100% biologici e 100% locali.

 

La cooperativa "Les Petites Fermes d'Azur" è stata fondata ed è presieduta da Christian Carnavalet, ex presidente di Agribio 06 (il Gruppo degli Agricoltori Biologici delle Alpes-Maritimes).
Ideatore de "Il metodo francese, un'agricoltura urbana e periurbana", Christian Carnavalet insegna le tecniche per consentire agli orticoltori, uniti in una cooperativa, di coltivare in agricoltura biologica un appezzamento di soli 1000 mq ciascuno e vivere con dignità del proprio lavoro (obiettivo di 30 mila euro di reddito annuo per ortolano cooperativo).

 

La coltivazione avviene su "aiuole" larghe 1,30 metri con rotazione colturale e terreno arricchito con letame e scarti verdi. Sono tra i 12 e 18 gli studenti di orticoltura presenti contemporaneamente in azienda per produrre ortaggi per il grande pubblico, ristoranti, commerci e mense comunali. Da febbraio 2022, la scuola di orticoltura fornirà all’Amap di Cannes (Association pour le Maintien d’une Agriculture Paysanne Lérins) cesti di verdure ogni settimana.


Il progetto ambientale affronta diverse sfide strategiche:

  • L'aumento della produzione agricola a Cannes per soddisfare le esigenze locali, in particolare le cucine centrali del municipio di Cannes e l’Agglomération Cannes Lérins;
  • Lo sviluppo dell'orticoltura locale negli interstizi urbani del territorio comunale e intercomunale, nell'ambito del Progetto Alimentare Territoriale (PAT). Questa stretta collaborazione tra territori agricoli consente, da un lato, di mettere in comune le conoscenze e, dall'altro, di strutturare questo settore eminentemente strategico. L'obiettivo è offrire cibo locale, sano e sostenibile per tutti;
  • L'attivazione di corsi di formazione locale dedicata all'orticoltura su piccole superfici. Questo dispositivo, unico in Francia, costituisce la componente a bassa tecnologia del progetto Agritech che promuove un'agricoltura nutriente, produttiva, meno ingombrante e rispettosa dell'ambiente;
  • L'organizzazione di attività ed eventi legati all'agricoltura per il grande pubblico, le scolaresche e in sinergia con gli orti sociali e familiari situati nelle vicinanze;
  • La lotta alla trasformazione artificiale dei suoli per ridurre il rischio e proteggere persone e beni dai fenomeni alluvionali, in particolare le piene improvvise.

 

Lo scorso 27 settembre 2021 è stato firmato un accordo tra l'Agglomeration Cannes Lérins, la cooperativa "Les Petites Fermes d'Azur" e la società Mycophyto, specializzata nello sviluppo di soluzioni microbiologiche personalizzate per l'agricoltura. Questa partnership mira a garantire sia il monitoraggio scientifico del “Metodo francese” praticato e insegnato nella Basse Vallée de la Siagne, sia sviluppare una soluzione specificamente adattata all'orticoltura nell'area mediterranea e rafforzare la resilienza delle colture orticole ai cambiamenti climatici.
L'importo complessivo dei lavori per l'allestimento della scuola di orticoltura ammonta a 130.000 euro.

 



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium