/ Altre notizie

Altre notizie | 24 dicembre 2022, 07:00

“Vi presento il mio Presepe italiano all’estero”

Un insegnante in pensione, collaboratore di Montecarlonews, ha trasformato la propria casa in una grande crèche

Il presepe "all'estero" di Renato Sala

Il presepe "all'estero" di Renato Sala

Renato Sala, collaboratore di Montecarlonews, quando non è impegnato a raccontare la città e la sua storia, s’impegna in un hobby che lo coinvolge per tutto l’anno, ma i cui risultati mostra, non senza un pizzico di orgoglio, solo a dicembre.

Si diletta a modellare, con le proprie mani, le statuine per il presepe, poi le colora e infine le posa in casa trasformandola in una grande crèche.
Statuine che mostrano le professioni di oggi: dall’insegnante all’operatore ecologico, dal pizzaiolo al rappresentante di una nota “casa” di aspirapolveri.

Poi statuine che raffigurano, nei loro costumi, abitanti di tanti stati del mondo: diversi, ma così uguali nello loro umanità. Tante statuine per un presepe intrigante: un “presepe italiano all’estero”.  Così a Nizza, a casa sua, vi è un pezzo d’Italia con le statuine che ricordano la Natività, costruite a mano, una per una. Ad eccezione della capanna, acquistata a Napoli, in Via San Gregorio Armeno.

Non è chiaro se si sia recato nella città partenopea per “copiare” o per “suggerire”.
Ma è difficile che un insegnante, sia pure in pensione, si faccia sorprendere in un’azione che ha sanzionato in classe centinaia di volte: dunque a Napoli si è recato per suggerire nuovi soggetti. E intanto li ha realizzati e li espone nella sua casa di Nizza e ora, in fotografia, su Montecarlonews.   


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium