/ Altre notizie

Altre notizie | 04 gennaio 2023, 07:00

Addio al francobollo “rosso”, salario minimo, preservativi gratis ai giovani e tanto altro: cosa è cambiato in Francia dal 1° gennaio

Lettere spedite con mail e recapitate il giorno successivo, profilattici gratuiti fino a 26 anni, cresce il tasso d’interesse, i bonus ai meno abbienti e il contributo per chi attua il trasporto condiviso

Interno di una farmacia a Nizza

Interno di una farmacia a Nizza

Il 1° gennaio 2023 non è stato salutato solo da brindisi e fuochi d’artificio, ma anche da alcuni cambiamenti che incideranno sulla vita quotidiana dei francesi.
Il più importante è dato dalla “rivoluzione informatica” che riguarda il servizio postale.

Addio al “francobollo rosso” esordisce la e-lettre rouge
Era dal 1849 che il “francobollo rosso”, simbolo dell’efficienza del servizio postale francese, resisteva imperterrito ai cambiamenti della società. Col 1° gennaio è sparito, sconfitto, anche lui, dal web. Sostituito dalla e-lettre rouge: si invierà il testo della lettera con una mail, entro le ore 20, a poste.fr o si utilizzeranno apposite apparecchiature presenti negli uffici postali e, pagando 1,4 euro, la lettera sarà stampata nel luogo più vicino all’indirizzo ove deve giungere e sarà recapitata il giorno successivo.
Per chi “resiste” alla lettera vergata a mano o comunque al “vecchio sistema” ancora due possibilità: la “lettre turquoise suivie” (una sorta di raccomandata) costo 2,95 euro e la “lettre verte” consegnata entro tre giorni pagando 0,95 euro.

Gli altri cambiamenti

Salario minimo
Aumenta dell’1,81% e si assesta su 1.709 euro lordi (1.353 netti) per un impiego della durata di 35 ore la settimana. Già aveva subito tre rivalutazioni nel corso del 2022 (0,9% a gennaio, 2,65% a maggio e 2,01% ad agosto).

Crescono le pensioni “base”
Il trattamento per quanti sono in pensione e che usufruiscono dell’assegno “base” sarà rivalutato dello 0,8% dopo aver già usufruito di due aumenti nel 2022 (1% a gennaio e 4% a luglio).

Cresce il tasso di interesse sui depositi a risparmio

Il tasso d’interesse per i depositi definiti “abitativi” raddoppia e passa dall’1% al 2%. A febbraio crescerà anche il tasso d’interesse per lo strumenti di risparmio più utilizzato dai francesi, il “Livret A”.

Bonus carburante

Mentre cresce il prezzo alla pompa per la riduzione di 10 centesimi dell’agevolazione governativa, quanti usufruiscono di redditi più bassi (circa 10 milioni di lavoratori) riceveranno un bonus di 100 euro per attenuare la crescita del costo del carburante. Il contributo è per persona e non per famiglia e va richiesto attraverso il sito impots.gouv.fr

Incentivato il car pooling
I conducenti che per recarsi a lavorare condividono con altri il veicolo (il così detto car pooling) riceveranno un contributo di 100 euro tramite la piattaforma alla quale si appoggiano. Il contributo dopo aver completato 10 viaggi.
   
Preservativi gratuiti per i giovani
I giovani con meno di 26 anni otterranno gratuitamente preservativi per ora solo maschili direttamente dalle farmacie. La procedura è estesa anche ai minori di 18 anni, in un primo momento esclusi. Due gli obiettivi: promuovere la contraccezione e prevenire l’AIDS.

Contributo per acquistare un veicolo non inquinante

Chi risiede nelle aree ove è stata attivata la ZFE (traffico ecologico limitato, quello per il quale è necessario dotare l’auto di vignette) riceveranno un contributo per l’acquisto di veicoli elettrici o ibridi.
Tra le città interessate anche Nizza. Per acquistare un veicolo fino a 45 mila euro il contributo può giungere a 30 mila euro che saranno rimborsati in sette anni. E’ richiesto un “reddito fiscale” non superiore a 14 mila euro.

Limitazione nelle telefonate commerciali
Per le proposte commerciali, meno invadenti che in altri Paesi, é vietato utilizzare numeri che iniziano con il prefisso 06 e 07. Si potrà fare solo con il prefisso 09 categoria riservata al commercio.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium