/ Ambiente

Ambiente | 09 dicembre 2023, 12:32

Il progetto di rinnovazione di Villa Lamartine ottiene il livello "Argent" come parte dell'approccio BD2M

L'edificio, concepito secondo un approccio bioclimatico e in un approccio di sviluppo sostenibile, mira a preservare l'ambiente riducendo i consumi e integrando il benessere degli utenti

L'Espace lamartine

L'Espace lamartine

Nella Giornata Mondiale del Clima, il Comune dimostra ancora una volta il suo impegno a favore dell'ambiente e del futuro del pianeta con il marchio BD2M ottenuto per il progetto di riabilitazione della Villa Lamartine.

Infatti, il nuovissimo edificio che ospita oggi il nuovo Spazio Lamartine - un luogo di attività e svago per monegaschi e residenti, mantiene il livello Argent che la Commissione BD2M del 2019 gli aveva assegnato per la sua fase di progettazione. E questa volta viene premiata la fase «realizzazione».

Si ricorda che il Consiglio Comunale aveva auspicato che i lavori di ristrutturazione della Villa Lamartine incorporassero un approccio BD2M (Edifici Sostenibili Mediterranei di Monaco), in linea con l'impegno del Comune a favore dell'ambiente e della sua adesione al Patto Nazionale per la Transizione Energetica - di cui ha appena firmato il livello 2 nel settembre 2023.

Questa procedura si articola in tre fasi, sottoposte in ciascuna fase alla valutazione della Commissione BD2M: progettazione, realizzazione e utilizzazione. L'ottenimento del livello Argento per le prime due fasi conferma così, secondo la Missione per la Transizione Energetica (MTE) che ha accompagnato il Comune in questo progetto, «i vantaggi ambientali ed energetici di questa ristrutturazione esemplare».

Infatti, l'edificio, concepito secondo un approccio bioclimatico e in un approccio di sviluppo sostenibile, mira a preservare l'ambiente riducendo i consumi e integrando il benessere degli utenti. 

Diversi punti di forza possono essere rilevati: comfort termico, miglioramento della qualità dell'aria, comfort acustico, materiali ecologici o riutilizzati, gestione dell'acqua ottimizzata, installazione di ventilatori di ventilazione, pompe di calore ad alte prestazioni, tapparelle per una migliore gestione dell'apporto solare, pannelli fotovoltaici, illuminazione LED generalizzata ecc.

Tutto è stato pensato sia per garantire il rendimento energetico dell'edificio sia per il comfort del personale e degli aderenti. Questo progetto di lungo respiro, che ha richiesto sforzi eccezionali da parte del Comune - in particolare in termini di budget, e dei suoi Servizi Tecnici Comunali incaricati del monitoraggio del dossier a fianco dell'Architetto Gabriel Viora e dell'Ufficio Studi INGETEC, ha potuto beneficiare un sostegno finanziario attraverso il Fondo Verde Nazionale* nell'ambito dell'Appello per la Ristrutturazione Esemplare lanciato dal Governo del Principe.

L'Espace Lamartine è il primo edificio comunale ad ottenere il livello Argent nell'ambito di un approccio BD2M

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium