/ Ambiente

Che tempo fa

Cerca nel web

Ambiente | 29 marzo 2019, 07:00

Un “Plan Climat Air Energie” determinerà la vita di Nizza nei prossimi anni

Scelte ecologiche, diminuzione delle emissioni di anidride carbonica, spazio alle energie rinnovabili e…una pioggia di finanziamenti. La scelta ecologica che rende e preserva l’ambiente

Nizza, Promenade du Paillon

Nizza, Promenade du Paillon

Il Consiglio della Métropole Nice Côte d’Azur ha approvato il Plan Climat-Air-Energie territorial: un documento ambizioso che si pone come obiettivo la neutralizzazione delle emissioni di anidride carbonica entro il 2050.

Il piano sul clima secondo Christian Estrosi, Presidente della città metropolitana,  è molto più che uno strumento normativo, ma tende a trasformare tutte le dinamiche del territorio in azioni per preservare la qualità della  vita e un territorio  eccezionali sotto il profilo paesaggistico.

Si tratta di un secondo piano, dopo quello che ha determinato le scelte nel periodo 2013 – 2018 che ha dato risultati apprezzabili quali la riduzione del 10% delle emissioni dei gas serra.

Il nuovo piano ruota attorno a 4 obiettivi:

Riduzione della circolazione di veicoli termici
L'obiettivo è quello di ottenere una riduzione di 126mila tonnellate di carbonio equivalente all'anno grazie alla rete di tram e autobus, soprattutto elettrici, ma anche incentivando sistemi  di trasporto ecologici come veicoli elettrici e biciclette, il che comporterà una riduzione del traffico automobilistico del 10%.

Sviluppo delle energie rinnovabili: solare e geotermica
Grazie alla creazione di una rete urbana termica alle  Grand Arénas, un'area di 320mila m² del settore sarà in grado di beneficiare di una fonte di freddo e calore: 40 GWh / anno di energia rinnovabile saranno distribuiti nell'eco-distretto di Grand Arénas, all'aeroporto e nel futuro Palais des Expositions. L'obiettivo è raggiungere una riduzione di 14mila tonnellate di carbonio equivalente all'anno.

Miglioramento del trattamento dei rifiuti
A partire dal 1 aprile 2019, nella città di Nizza verranno effettuati due cicli di raccolta degli imballaggi. Dal 1 ° giugno 2019, entrerà in vigore l'estensione dei rifiuti domestici riciclabili in tutta la Métropole Nice Côte d’Azur e permetterà agli utenti di gettare tutti gli imballaggi domestici nei raccoglitori. L'obiettivo è una diminuzione di 10mila tonnellate di carbonio equivalente.

Miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici esistenti
Il rinnovamento di 500 abitazioni all'anno farà risparmiare 32mila tonnellate di carbonio equivalente all'anno. Un obiettivo che può essere raggiunto grazie alla Piattaforma di riqualificazione territoriale che assiste gli abitanti e gli amministratori dei condomini per ridurre il consumo energetico.

Il Plan Climat-Air-Energie territorial tiene conto anche di cibo e agricoltura con:

  • Sostegno ai settori agricoli e istituzione di una strategia di partenariato per lo sviluppo e la protezione dell'agricoltura nella Plaine du Var.
  • Creazione di una fattoria agricola urbana per incoraggiare l'insediamento di giovani agricoltori.
  • Sviluppo di alimenti biologici e a chilometri zero nelle mense della città di Nizza.

La sottoscrizione di un accordo quadro con l'Agenzia francese per la gestione dell'ambiente e dell'energia apre inoltre una nuova dinamica nel territorio metropolitano, consentendo l'ottenimento di aiuti finanziari per la realizzazione di progetti e conseguenti effetti virtuosi in grado di suscitare  finanziamenti da altri partner.

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium