/ Business

Business | 26 giugno 2020, 12:06

Sardegna Nord Orientale: una vacanza ad Olbia e dintorni

La costa Nord Est dell’Isola di Sardegna è di certo una delle più belle e gettonate per le vacanze, specie se è la prima volta che si va in questa regione.

Sardegna Nord Orientale: una vacanza ad Olbia e dintorni

La costa Nord Est dell’Isola di Sardegna è di certo una delle più belle e gettonate per le vacanze, specie se è la prima volta che si va in questa regione. La costa è caratterizzata da acque spettacolari, azzurre, trasparenti e ricce di pesci di ogni tipo. Calette splendide si alternano a fasce rocciose che chiarissime contrastano con i colori attorno. Il cuore pulsante di questo lato di costa è di certo Palau. Questo piccolo gioiello è una baia che si trova di fronte all’arcipelago della Maddalena, poco distante dall’esclusiva e chiacchieratissima Costa Smeralda.

La zona è strategica per due motivi. Innanzitutto perché da qui si può partire per visitare alcune delle cose più belle che la Sardegna ha da mostrare. E in secondo luogo perché Olbia è punto d’arrivo di molti traghetti che partono dalla Penisola. Molte offerte traghetti per la Sardegna hanno come destinazione Olbia poiché molto gettonata.

Cosa vedere nei dintorni di Olbia?

La Sardegna non è solo una delle destinazioni di vacanza più belle di tutta Italia, ma anche una terra ricca di storia e di tradizioni. Da raccontare ha moltissimo del passato e lo mostra chiaramente con le tante testimonianze che presenta. Il loro valore è inestimabile. I punti d’interesse storico sono sparsi un po’ per tutta l’isola da Nord a Sud, ma moltissimi sono nella zona di Olbia e Palau.

Ci sono per esempio le nuraghe di Luchia, a vedetta sul mare, le tombe dei giganti di Sajacciu e Li Mizzani. Notevoli e da vedere se se ne ha l’occasione sono anche la Batteria militare di Talamone e la Fortezza ubicata sul Monte Altura. A dominio sul mare ha un’imponenza e un panorama mozzafiato.

Vicino a Santa Teresa Gallura a Nord, ci sono anche i nuraghi di Lu Brandali e quelli di Sa Testa. In quest’area sono stati ritrovati molti reperti archeologici del passato. Pezzi che oggi si trovano al Museo Archeologico di Olbia.

Palau: un gioiello sardo da non perdere

Palau è una delle zone più splendide di tutta la Sardegna. Bella per gli amanti della tintarella, ma anche per gli appassionati di snorkeling e immersioni. Qui ci sono alcuni dei fondali più notevoli per questi sport di tutta l’isola. Particolarmente interessante è nel fondo del mare di fronte a Palau la presenza di alcuni relitti di varie epoche e di alcune specie di coralli meravigliosi. A completare il quadro ci sono varie specie di pesci e crostacei colorati. Famosa è la spiaggia della cittadina di Sciumara che regala a chi ha voglia di fare due passi nel suo borgo, la magia di un luogo d’altri tempi e un’aria festosa al calar delal sera.

Di fronte a Palau si trova il Parco Nazionale della Maddalena, con alcuni luoghi famosi in tutto il mondo per la bellezza da cartolina: Capresa, Budelli, Spargi, Razzoli, Santo Stefano, Santa Maria.

Santa Teresa di Gallura: perla del Nord

Nella zona attorno ad Olbia una visita la merita di certo anche Santa Teresa Gallura, una località bellissima ed animata abbracciata da un paesaggio naturale incredibilmente bello. L’Isola dei Gabbiani è uno dei punti più famosi, si tratta di una penisola dai colori accesi strabilianti. Da non perdere anche Cala Sambuco, Cala Balcaccia, Cala Luna.

Nei pressi di Santa Teresa Gallura una visita la meritano anche la spiaggia dell’Arenaria e quella di Porto Pollo, particolarmente apprezzate da chi ama gli sport d’acqua. Anche in questo caso chi ha voglia di fare un giro nel borgo della cittadina vale la pena lo faccia perché il centro è splendido, pieno di scorci romantici.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium