/ Ambiente

Ambiente | 09 novembre 2020, 18:00

Costa Azzurra: alla scoperta del territorio. Villefranche sur Mer

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta del Dipartimento delle Alpi Marittime. Le foto sono di Danilo Radaelli

Villefranche sur Mer nelle foto di Danilo Radaelli

Villefranche sur Mer nelle foto di Danilo Radaelli

Villefranche sur Mer è uno dei luoghi più affascinanti della Costa Azzurra, affacciato su una Baia da sogno.
Danilo Radaelli con la sua inseparabile macchina fotografica, in sella alla sua bicicletta, ci accompagna in un piacevole tour.
Ecco quanto si legge sul web di questa località incantevole e colorata.

Situato nel cuore di uno dei porti più belli di Francia, le cui acque cristalline sono circondate da una vegetazione provenzale, Villefranche-sur-Mer è uno dei luoghi più belli di Francia. Le sue acque profonde permettono a ogni tipo di imbarcazione di venire a gettare l'ancora e di godere del clima mite. Località nella quale concedersi una piacevole evasione lungo le vie tortuose del suo centro storico, dove le facciate arancioni ricordano l'onnipresenza del sole sul territorio di Villefranche-sur-Mer.

I colori caldi delle case contrastano con le tonalità chiare delle persiane, spesso semichiuse, che lasciano intravedere la vita tranquilla degli abitanti. Passeggiate a caso sotto i portici e i labirinti di scale: probabilmente arriverete alla rue Obscure, una strada sotterranea costruita nel XIII secolo per facilitare il passaggio dei militari. Questo luogo veniva utilizzato anche per conservare il vino e proteggere il bestiame.

Da visitare la chiesa di Saint-Michel, la cui facciata è una sublime tavolozza di bianco, rosa e giallo pallido. I suoi colori e l'architettura barocca del XVIII secolo fanno eco ai sontuosi edifici religiosi italiani. Questo monumento color ambra ospita uno degli organi più antichi delle Alpi Marittime, risalente al 1790. Si può anche ammirare un Cristo a grandezza naturale, scolpito nel legno di fico.
Da vedere anche la cappella di Saint-Pierre, vicino al porto di pesca, decorata da Jean Cocteau nel 1957.

Gli appassionati di storia saranno lieti di esplorare la cittadella fondata dal Duca di Savoia nel 1554 a guardia del porto. Perfettamente conservata, offre uno scorcio della gloria antica di questa città medievale. La cittadella ospita tre musei: il museo Volti dedicato all'arte della scultura, dove si possono scoprire un centinaio di donne in bronzo, terracotta e rame che rivelano le loro curve voluttuose in contrasto con la pietra grezza; la collezione Goetz-Boumeester che ospita dipinti famosi, in particolare quelli di Miró o Picasso, con un totale di un centinaio di opere che vanno dal figurativo all'astratto; la collezione Roux con quasi 300 statuette storiche in ceramica policroma che illustrano la vita quotidiana dal Medioevo al Rinascimento.



Bepe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium