/ Altre notizie

Altre notizie | 19 gennaio 2021, 07:00

Si sperimenta una navetta senza autista a Nizza (Video)

In grado di trasportare 6 persone, totalmente elettrico, senza autista, ma dotato di intelligenza artificiale. Sarà chiamato a svolgere il ruolo di navetta per trasporti collettivi

Milla Pod, la navetta in sperimentazione a Nizza

Milla Pod, la navetta in sperimentazione a Nizza

Si chiama “Milla Pod” ed è il primo veicolo per uso collettivo che si guida…senza autista: da pochi giorni è in sperimentazione a Nizza nell’area industriale di Carros, lungo le Plan du Var.

Si tratta di un veicolo (le cui caratteristiche tecniche sono inserite al fondo di questo articolo) in grado di trasportare fino a 6 persone, totalmente elettrico, senza autista, ma dotato di intelligenza artificiale.

Un’automobile che sarà chiamata a svolgere il ruolo di navetta per trasporti collettivi e che potrebbe rappresentare il futuro anche per gli spostamenti all’interno del territorio metropolitano.

Dotato di un’autonomia di 150 km, con una velocità di 50 km orari, questo veicolo dovrebbe consentire di spostare persone in tragitti preordinati senza costi aggiuntivi e soprattutto riducendo a zero l’inquinamento e l’impatto.

La sua funzione dovrebbe anche essere quella di collegare il Mercato di Interesse Nazionale della Baronne con l’area commerciale e industriale e con i paesi rurali dell’entroterra.

Al momento “Milla Pod” è alla prima sperimentazione su strada e molti elementi devono essere messi a punto.

Si tratta di un importante segmento di un progetto ambizioso alla cui messa a punto hanno concorso in molti con corposi finanziamenti:

  • Unione Europea: 1,5 milioni di euro
  • Stato francese: 400mila euro
  • Regione PACA: 600mila euro
  • Dipartimento Alpi Marittime: 500mila
  • Métropole Nice Côte d'Azur: 750mila
  • Università: 646mila euro

Per la navetta autonoma ulteriori finanziamenti sono pervenuti da

  • CAIPDV (zone industrielle de Carros): 31mila euro
  • Banque Territoire: 30mila euro
  • Regione PACA: 96.900 euro


Il programma prevede ora sperimentazione della navetta autonoma fino al 2022 con la messa a punto, lungo il percorso, di strutture idonee.

Al termine della sperimentazione spetterà alla Métropole decidere se utilizzarla per usi pratici anche se, fin da ora, Christian Estrosi ha assicurato che “Milla Pod” sarà chiamata a svolgere un ruolo strategico nell’impegno alla riduzione dell’inquinamento e delle emissioni nel territorio nizzardo.

Sottolineato inoltre il ruolo importante che la ricerca e la sperimentazione svolgono in un momento di crisi che ha colpito l'università, gli insegnanti e gli studenti.
Vorrei dire agli studenti, ha affermato Christian Estrosi, che questa è un'opportunità per inventare il mondo di domani cogliendo, al termine della crisi, opportunità economiche e scientifiche che ci consentiranno di rafforzare la nostra competitività e la nostra attrattività. Con il nostro piano di ripresa di oltre 2 miliardi di euro, scelgo crescita e green economy ".



Files:
 MILLA POD (678 kB)

Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium