/ Sport

Sport | 18 marzo 2021, 19:00

Le stazioni di sci della Métropole Nice Côte d’Azur chiuderanno il 21 marzo

Sono rimaste aperte per assicurare l’attività e l’allenamento ai minorenni con licenza della Federazione Sciistica francese

Isola 2000

Isola 2000

Il governo francese ha praticamente “blindato” le stazioni di sport invernali, ma, grazie alla deroga concessa lo scorso 4 dicembre, i minorenni con licenza della Federazione Sciistica francese sono stati autorizzati a praticare sport.

Per questa ragione le aree sciistiche di Auron e Isola 2000 sono rimaste aperte contribuendo a preservare l'attività economica e i posti di lavoro in montagna.

 

Grazie a questa decisione, per tutta la stagione, le stazioni sciistiche, il FSE, il comitato Ski Côte d'Azur, la sezione sportiva del liceo Jean Franco, il pôle espoir del liceo montano di Valdeblore hanno potuto beneficiare di eccezionali condizioni di allenamento e formazione.

Christian Estrosi, nella sua duplice veste di Presidente della Métropole Nice Côte d’Azur e di Presidente del Syndicat mixte des Stations Nice Côte d’Azur ha assunto il provvedimento di concludere domenica 21 marzo 2021 l’attività delle stazioni sciistiche.

La decisione è astata assunta d’intesa con i tre sindaci del territorio metropolitano dove si trovano le stazioni di sport invernali: Colette Fabron, sindaco di Sant'Etienne de Tinée / Auron, Mylène Agnelli, sindaco di Isola 2000 e Jean-Pierre Issautier sindaco di San Dalmas le Selvage.


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium