/ Altre notizie

Altre notizie | 17 maggio 2021, 19:00

Un altro piccolo segnale: tornano i trenini turistici

Regole stringenti, capacità ridotta della metà, ma è una chiara indicazione di ripartenza. A Nizza sono esclusivamente elettrici. Un investimento di 2 milioni di euro

Il trenino turistico in Place Massena a Nizza

Il trenino turistico in Place Massena a Nizza

Un altro segnale “tangibile” della prima “mini ripresa” della normalità: a partire da mercoledì  prossimo, 19 maggio, i trenini turistici potranno tornare a muoversi lentamente lungo le strade cittadine.
Non è un fatto di poco conto e rappresenta una tappa importante sia per quanto riguarda il mondo del turismo, sia per quello delle attività di socializzazione rivolte ai bambini e alle famiglie.

A Nizza i 3 trenini circolanti sono elettrici e il loro tour è di 7 chilometri alla scoperta della città: grazie ad una rinnovata potenza possono inerpicarsi fin sulla Collina del Castello.

Le regole imposte dal 19 maggio sono peraltro stringesti: trasportare non più del 50% della propria capacità, fatta eccezione per i gruppi famigliari e divieto di mangiare a bordo.

Poi pian piano le regole diventeranno meno strette e dal 9 giugno potranno viaggiare con il 65% dei posti occupati, sempre col divieto di mangiare a bordo.
La normalità tornerà il 30 giugno, quando anche pop corn e zucchero filato potranno tornare a ristorare i viaggiatori.

A Nizza sono due i circuiti possibili per chi vuole concedersi un tour sul uno dei tre “petit train” circolati.
La partenza è per tutti dalla Promenade des Anglais, davanti al Monument du Centenaire: i tour sono della durata di 45 minuti e propongono:

  • Circuito bas « centre ville »
  • Circuit haut « château » 

Nella capitale della Côte d'Azur i trenini turistici circolanti sono, dal 2019, elettrici: a gestirli è la  Compagnie des Petits Trains du Sud che, per abbracciare la scelta 100% ecologica, ha investito 2 milioni di euro.



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium