/ Ambiente

Ambiente | 24 febbraio 2019, 07:00

Povero naso! Dopo l’influenza…i pollini!

Il Dipartimento delle Alpi Marittime in allerta rosso per i pollini del cipresso e in “osservazione” per quelli del frassino

Povero naso! Dopo l’influenza…i pollini!

 

Prima l’influenza…ora i pollini: povero naso! Verrebbe voglia di prenderla sullo scherzo, ma l’alerte è “rosso” nel Dipartimento delle Alpi Marittime per quanto concerne i pollini del cipresso.

Il livello è massimo e il bollettino diffuso dal Réseau national de surveillance aérobiologique lascia poco spazio alla fantasia: “Il tempo buono  con temperature sopra la norma per la stagione, portano un assaggio di primavera! In questa atmosfera, le concentrazioni di polline di cipresso sono molto alte intorno al Mediterraneo e ostacolano fortemente quanti soffrono di  allergie con un rischio che sarà al suo livello massimo.

Il polline di frassino accompagnerà quelli del cipresso nel sud del paese con un rischio localmente alto. Inoltre gli  alberi di nocciolo e gli ontani continuano a fiorire e le concentrazioni saranno più forti sotto l'influenza di un clima mite e soleggiato anche nelle valli alpine: per questi pollini il rischio di allergia oscillerà tra il livello basso e il livello medio”.

Ecco alcuni consigli pratici per proteggersi dal polline forniti dal sito internet del Réseau national de surveillance aérobiologique: lavare i capelli la sera, ventilare almeno 10 minuti al giorno prima dell'alba e dopo il tramonto, evitare di asciugare i vestiti all'esterno, tenere chiusi i finestrini delle auto.

 

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium