/ Altre notizie

Altre notizie | 15 luglio 2019, 07:00

Non si vedevano le stelle, ieri sera…

Ci sono 86 fasci du luce, nella notte blu: così finisce il 14 luglio 2019 di Nizza, città che non vuole e soprattutto non deve dimenticare

Nizza, le 22,34 del 14 luglio 2019

Nizza, le 22,34 del 14 luglio 2019

Non ci sono le stelle ad accogliere gli 86 fasci di luce che alle 22,34 vanno a cercare, nel mondo di chi non c’è più, le vittime dell’attentato.

Le nuvole, qualche goccia di pioggia, il vento che preannuncia il cambio delle condizioni climatiche: gli ingredienti ci sono tutti per ricordare ai presenti che non è una festa, non è folklore, è cerimonia vera.

Il saluto che una folla appena, uscita da uno struggente concerto o in attesa sulla Promenade, là dove il Paillon raggiunge il Mediterraneo, guarda in alto verso le stelle che non ci sono.

Ci sono 86 fasci di luce, nella notte blu: così finisce il 14 luglio 2019 di Nizza, città che non vuole e soprattutto non deve dimenticare.

Perché la memoria è importante e gli 86 fasci di luce aiutano a salutare, in un ideale abbraccio, quanti, tre anni fa, sono saliti in cielo dopo essere stati travolti dalla malvagità del conducente di un camion bianco lanciato a tutta velocità contro la folla.    

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium