/ Altre notizie

Altre notizie | 14 gennaio 2020, 07:00

Nizza patrimonio dell’Unesco, ad un passo dalla meta

Il “dossier Nizza” ha ottenuto l'approvazione del governo francese. Ora la parola passa all’Unesco. Probabile che il riconoscimento si concretizzi il prossimo anno

Nizza, le Ponchettes

Nizza, le Ponchettes

Il governo francese ha dato ieri, definitivamente, via libera ritendendo che la candidatura di Nizza quale patrimonio dell’umanità sia meritoria del riconoscimento da parte dell’Unesco.

La candidatura va sotto il nome di “Nice, ville de riviera” ed è stata validata nella scorsa estate dal Comité national des biens français du Patrimoine mondial.
Un “passaggio” obbligato sulla strada della definitiva selezione da parte del governo francese che é giunta ieri.

Ora la parola passa all’Unesco per la definitiva consacrazione che dovrebbe avvenire nel 2021 in occasione della sessione plenaria del Comité du Patrimoine Mondial.

Il percorso della candidatura era stato avviato nel 2012 e, due anni dopo, aveva subito una forte Accelerazione con l’incarico affidato a Jean-Jacques Aillagon, ex ministro della cultura, di seguire direttamente il dossier.
Da quel momento la strada è stata spianata:

  • Nel mese di marzo del 2017 l’iscrizione in una lista informale ed indicativa da parte del governo francese e nel successivo mese di ottobre il riconoscimento di “Valeur universelle exceptionnelle” del bene proposto.
  • Un anno dopo, nel 2018, la delimitazione del perimetro e della “zona tampone” che individua l’area della città candidata al riconoscimento.
  • Nell’estate del 2019 la validazione della candidatura da parte del Comité national des biens français du Patrimoine mondial.
  • A gennaio 2020, infine, la definitiva approvazione da parte del Governo francese e la trasmissione della candidartura all'Unesco.

"Vorrei esprimere tutta la mia gratitudine al Presidente della Repubblica Emmanuel Macron, ha commentato il Sindaco di Nizza Christian Estrosi, che, con questa scelta, riconosce la qualità del dossier predisposto dalla nostra città".

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium