/ Altre notizie

Altre notizie | 26 gennaio 2022, 08:00

Obiettivo, una città serena. Città di Nizza, Prefettura e Procura sottoscrivono un nuovo patto di sicurezza e prevenzione

Il Conseil Local de Sécurité et de Prévention de la délinquance è stato rinnovato fino al 2026, 5 obiettivi per assicurare la tranquillità pubblica e sostenere vittime e soggetti fragili

Obiettivo, una città serena. Città di Nizza, Prefettura e Procura sottoscrivono un nuovo patto di sicurezza e prevenzione

In attesa che con la realizzazione dell’Hôtel des Polices la città di Nizza sia dotata, anche visivamente, di un unico strumento operativo per contrastare la delinquenza e fenomeni di disadattamento sociale, le autorità preposte all’ordine ed alla sicurezza pubblica hanno rinnovato uno strumento che si è rivelato, negli ultimi anni, molto importante.

Il Conseil Local de Sécurité et de Prévention de la délinquance è stato rinnovato fino al 2026: l’accordo é stato sottoscritto da Christian Estrosi, Sindaco di Nizza, Bernard Gonzalez Prefetto delle Alpi Marittime e Xavier Bonhomme Procuratore della Repubblica.

La prima volta che un tale documento era stato sottoscritto risale al 2008: l’attuale Conseil Local de Sécurité et de Prévention de la délinquance di Nizza era in scadenza dopo aver dato ottimi risultati con il completamento dell'83% degli obiettivi che si era proposto, tra cui:

  • L’adeguamento di misure per la lotta al “rumore”.
  • L'aumento delle operazioni congiunte di polizia nazionale/polizia municipale
  • L'aumento dei controlli amministrativi
  • La creazione di un centro sociale nel quartiere di Moulins
  • L'attuazione di misure alternative all'azione penale
  • L'apertura della Maison de Justice et du Droit in cogestione con il Tribunale

 
La nuova strategia per il periodo 2022 – 2026 è interamente dedicata alla Prevenzione della Delinquenza. Sono state selezionate cinque priorità:

  • Contrastare l'esposizione dei giovani alla delinquenza
  • Rafforzare interventi per assicurare la tranquillità pubblica
  • Lottare contro la recidiva di adulti e minori
  • Sostenere le vittime, le persone vulnerabili e facilitare l'accesso alla legge
  • Prevenire i fenomeni di radicalizzazione


La gestione delle 25 attività connesse con questi obiettivi è stata assegnata alla città di Nizza.


 


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium