/ Ambiente

Ambiente | 18 marzo 2024, 07:00

Nizza, piantumazione di alberi, nuovi spazi verdi, creazione di strutture: Estrosi annuncia la strategia per la riqualificazione del territorio

La città sarà la prima in Francia ad adottare una strategia di rinaturalizzazione del territorio e di riconquista della biodiversità

Grand parc paysager de la plaine du Var

Grand parc paysager de la plaine du Var

Christian ESTROSI ha presentato la strategia di riqualificazione del territorio della Métropole Nice Côte d’Azur e di Nice Écovallée.

Dal 2008, la Città di Nizza è impegnata ad abbellire e diffondere il verde in ogni quartiere all’insegna della “città giardino” che è oggi iscritta nel patrimonio mondiale dell'UNESCO.

I risultati sono già visibili: Nizza si è affermata come territorio di eccellenza nei settori dell’innovazione, dell’edilizia abitativa e dell’industria ed è al primo posto nella classifica 2024 delle città con più di 300 mila abitanti dove si vive bene in Francia e al secondo posto “grandi metropoli” riconosciute per la loro vitalità economica secondo il 7° barometro della rete Arthur Lloyd.

Per estendere questo approccio, Christian Estrosi ha annunciato che la Métropole Nice Côte d'Azur sarà la prima in Francia ad adottare una strategia di rinaturalizzazione del territorio e di riconquista della biodiversità con un chiaro obiettivo: “zero perdite nette di biodiversità”.

A tal fine verrà creata una struttura con lo scopo di acquisire finanziamenti pubblici e privati e investire collettivamente a favore della biodiversità.

Allo stesso modo, sarà creato un Osservatorio metropolitano della biodiversità per misurare, monitorare e gestire le azioni. La sua missione sarà quella di valutare con precisione l'impatto dei progetti realizzati da tutte le parti interessate.

È stato annunciato che 67 ettari di terreni incolti e suoli artificiali saranno ‘rinaturalizzati’, cioè rimossi, a beneficio della natura entro il 2030 nella bassa valle del Var. Un approccio che consentirà di “superare l’obiettivo fissato dalla legge con:

  • 13 ettari sulle Grand Arénas,
  • 2 ettari a Nizza Méridia,
  • 20 ettari del Parc Méridia nell'ambito del Grande Parco Paesaggistico,
  • 21 ettari nella zona agricola di Arboras,
  • 11 ettari nella zona agricola di Saint-Isidore.

Infine entro la fine del 2025 avrà luogo una prima consegna di 5,5 ettari nell'ambito del Grande Parco Paesaggistico della Piana del Var con la piantumazione di 140 mila alberi.

Per realizzare questo progetto, è stato sottoscritto un accordo di gestione del progetto tra Nice Ecovallée, la Città di Nizza e la Métropole Nice Côte d'Azur che permetterà di avviare procedure di appalto pubblico ed avviare il per un totale di 8,9 milioni di euro.




Beppe Tassone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium