/ Altre notizie

Altre notizie | 03 agosto 2011, 18:20

Trattamento sanitario transfrontalieri: finalmente l'accordo tra Monaco e Italia

Dopo anni di attesa e una fitta concertazione i due Stati trovano l'accordo. Soddisfazione del F.A.I. Frontalieri autonomi intemeli

I lavoratori transfrontalieri italiani del Principato di Monaco hanno finalmente diritto ai rimborsi sanitari per le visite specialistiche e le cure mediche nel Principato di Monaco. Una condizione attesa e sospirata per decenni dai lavoratori italiani che ogni giorno si recano su territorio monegasco per lavorare. Le voci sull'accordo ormai prossimo negli ultimi mesi erano ricorrenti. Oggi finalmente è ufficiale.

L'accordo prevede che i lavoratori transforntalieri italiani potranno ricevere cure rimborsate sul territorio monegasco e nelle strutture mediche specialistiche del Principato (sono comprese la analisi, consultazioni di laboratorio, analisi specialistiche, radiografie ecc) una condizione auspicata a lungo da lavoratori ma anche da datori di lavoro. Il dispositivo non prevede tuttavia il rimborso medico per la degenza in ospedale (ad eccezione delle urgenze) e le analisi potranno essere effettuate soltanto dietro prescrizione medica dl medico curante in Italia, per questo sarà compito della ASL monitorare i frontalieri che non potranno avere più di una consultazione specialistica gratuita (ma comunque potranno scegliere se farla a Monaco o in Italia).

E' da poco più di un anno, dall'insediamento del ministro della saute Valeri, che Monaco lavora strenuamente su un diritto che altri lavoratori stranieri del Principato di Monaco hanno sempre avuto. L'accordo tra i due Stati ha ritrovato nuovo impulso dopo l'incontro bilaterale dello scorso 12 maggio con la riunione dela commissione mista italo-monegasca di sicurezza sociale (che negli ultimi 5 anni non aveva un confronto).

In prima linea impegnati in una sinergia decisiva al risultato positivo e che ha soddisfatto tutti - e soprattutto teso a migliorare la qualità di vita dei lavoratori tansfrontalieri italiani - il ministro della salute del Principato di Monaco Stéphane Valeri e l'ambasciatore italiano a Monaco Antonio Morabito e il ministro degli esteri Jose Badia.

Tutti i lavoratori transfrontalieri interessati da questa nuova prospettiva saranno avvisati tramite lettera che descriverà tutte le novità previste. Il felice risultato ha dato nuova vitalità alla commissione mista e alla cooperazione italo monegasca, il Ministro Valeri ha assicurato che gli incontri saranno più frequenti.

Sara Contestabile

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium