/ Business

Business | 22 gennaio 2020, 12:54

Imprenditoria, come aprire un negozio in franchising e quali sono le attività più gettonate?

Il franchising sta diventando una soluzione sempre più gettonata per gli imprenditori che vogliono aprire un'attività in proprio

Imprenditoria, come aprire un negozio in franchising e quali sono le attività più gettonate?

Il franchising sta diventando una soluzione sempre più gettonata per gli imprenditori che vogliono aprire un'attività in proprio. L'apertura di un negozio in franchising comprende diversi vantaggi come facilitazioni fiscali, costi contenuti, rischi calcolati e soprattutto il supporto della casa madre.

Anche chi non ha grande esperienza in un determinato settore può provare a lanciarsi in questa nuova avventura, che può essere proficua se si intraprende la strada col piede giusto.

Naturalmente bisogna considerare i rischi che si celano dietro ogni attività quindi, anche se i costi iniziali sono piuttosto ridotti, è opportuno fare delle valutazioni per non bruciare il proprio investimento.

Per prima cosa è necessario considerare la solidità e la riconoscibilità del brand. Le aziende che lavorano in franchising conoscono bene l'importanza di avere punti vendita appetibili per i loro clienti.

I vantaggi diventano quindi bilaterali: l'azienda vede crescere il suo "brand awareness" e l'affiliato può contare su un marchio consolidato e riconosciuto dai clienti.

L'azienda madre quindi deve garantire la giusta assistenza ed un supporto continuo all'affiliato in fase di apertura della nuova sede, di rifornimento di nuova merce, di preparazione del "business plan" e tanti altri aspetti di fondamentale importanza.

Il franchisee, cioè l'imprenditore che apre un nuovo punto vendita, deve seguire corsi di formazione per conoscere a fondo la "mission" e la politica aziendale del brand. L'azienda deve a sua volta impegnarsi a fornire tutte le informazioni necessarie per permettere all'affiliato di svolgere con professionalità il proprio lavoro.

Ovviamente molto dipende anche dall'imprenditore che deve metterci passione, volontà ed impegno per raggiungere gli obiettivi desiderati.

Prima di aprire un franchising bisogna conoscere le normative ed i criteri di affiliazione che possono variare da brand a brand. A tal proposito, può risultare utile informarsi sull'apposita sezione blog di Contributi PMI per capire come aprire un negozio in franchising, quali sono i costi da sostenere e qual è l'iter burocratico da seguire.

Per quanto riguarda i settori stanno riscuotendo un notevole successo i negozi che vendono alimenti biologici, ma anche prodotti naturali di estetica e di salute.

Altro settore molto gettonato è quello del "food truck", meglio noto come il "cibo da strada". Quest'attività, importata dagli Stati Uniti ed in particolare dalla California, risulta molto redditizia ed anche piuttosto economica. L'importante è rispettare le rigide regole relative al settore alimentare.

Sta impazzando anche la mania dei distributori automatici, un settore che va per la maggiore sia per la sua estrema versatilità sia per la facilità di gestione. Questi dispositivi distribuiscono i più disparati articoli: sigarette, alimenti, caffè, snack, birre, gelati, preservativi ecc.

Sempre più imprenditori si stanno lanciando nel mercato delle consegne a domicilio, un settore che ha avuto un vero e proprio boom negli ultimi anni.

Cani e gatti fanno parte stabilmente del nucleo familiare, quindi aumenta il numero dei negozi che vendono prodotti alimentari specializzati per animali.

Altro settore particolarmente gettonato in questo periodo è il noleggio auto, esploso soprattutto a causa dei costi esorbitanti per mantenere una vettura.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium