/ Ambiente

Ambiente | 30 maggio 2020, 19:00

Nizza: lasciare la vettura a Ferber e inforcare una bicicletta elettrica, ora è possibile

Il servizio è gratuito. Entro alcuni mesi nasceranno altre aree di scambio tra vetture e biciclette per una mobilità sostenibile e più “pulita”

Il Sindaco di Nizza nel Parc-relais  di Ferber

Il Sindaco di Nizza nel Parc-relais di Ferber

Nuove possibilità per assicurare una mobilità sostenibile in città ed anche per venire incontro al potere di acquisto delle famiglie: a Ferber, lungo la Promenade des Anglais, appena entrati in Nizza è nato un Parc-relais in grado di ospitare, gratuitamente, 143 vetture e di mettere a disposizione, altrettanto gratuitamente, per un periodo massimo di due ore 50 e-vélobleus.

Di fronte al parcheggio vi è, poi, la fermata della Ligne 2 del tram che consente di giungere, in circa 15 minuti, nella centrale stazione Jean Médecin.

Il parcheggio è custodito e quindi l’auto può essere lasciata in tutta sicurezza.
L’occasione dell’inaugurazione del nuovo parc-relais di Ferber è servita anche per fare il punto sulla dotazione di biciclette assistite messe a disposizione dalla Métropole.

Recentemente il parco è stato arricchito con 85 nuove biciclette che saranno posizionate a Nizza, Saint Laurent e Cagnes sur Mer, il totale delle e-vélobleus sale pertanto a 285.

Dopo l’inaugurazione dell’area adibita a parcheggio di biciclette assistite alla stazione ferroviaria di Thiers ed in quella di Ferber, entro il 2021 nasceranno altre aree che verranno posizionate nei seguenti luoghi:

  • Parking vélo de la Gare du Sud (50 posti)
  • Parking Corvesy e Promenade des Arts
  • Bâtiment Connexio à l’Arenas (100 posti)
  • Parc relais Vauban (50 posti)
  • Parc relais Pont Michel (50 posti)
  • Parking vélos gare de Riquier (50 posti)



Files:
 Panneaux Local Velo  (466 kB)

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium