/ Ambiente

Ambiente | 01 giugno 2020, 08:00

A Cannes si sanificano le spiagge (pubbliche e private)

I 7,5 chilometri di litorale vengono “sanificati” spruzzando acqua del mare (lo iodio è un virucida) arricchita di ossigeno allo 0,5%

Sanificazione di una spiaggia a Cannes

Sanificazione di una spiaggia a Cannes

Si sta concludendo, in Francia, il lungo ponte della Pentecoste: sulle spiagge ancora non si potrebbero posare gli asciugamani né stendersi al sole, ma solo accedere in modo dinamico.
Il condizionale è d’obbligo e decine di fotografie testimoniano come “tra il dire e il fare…”.

Al di là di questo che, in ogni caso, indica come le prescrizioni siano sagge, ma le persone che dovrebbero applicarle…un po’ meno, a Cannes è partita una grande operazione di sanificazione delle spiagge che dovrebbe contraddistinguere tutto il periodo estivo.

I 7,5 chilometri di litorale vengono “sanificati” spruzzando acqua del mare (lo iodio è un virucida) arricchita di ossigeno allo 0,5%.
Un trattamento rispettoso dell’ambiente che non reca alcun danno alla biodiversità ed ai bagnanti.

Nelle zone meno accessibili il trattamento avviene grazie anche all’utilizzo di piccole cisterne poste su una chiatta.

Secondo l’Infremer (Institut français de recherche pour l'exploitation de la mer) il rischio di diffusione del Covid 19 nell'ambiente marino è ridotto, ma, in ogni caso, non vi sono ancora certezze scientifiche e studi a supporto.

La sanificazione delle spiagge, avviata dalla città di Cannes, in ogni caso rassicura gli utenti, anche per l’assenza di rischi derivanti da quanto viene spruzzato.



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium