/ Business

Business | 09 luglio 2020, 10:50

Barba al colloquio di lavoro: lamette da barba e altre idee da attuare

La barba al colloquio di lavoro è una buona idea? Come bisogna agire in determinati casi?

Barba al colloquio di lavoro: lamette da barba e altre idee da attuare

 

La barba al colloquio di lavoro è una buona idea? Come bisogna agire in determinati casi? Di sicuro, quando si ha l'obiettivo di assumere una determinata mansione, anche un simile particolare può segnare una profonda differenza. Ad ogni modo, bisogna ricordarsi di lavare e curare la barba nel modo migliore, magari affidandosi a lamette da barba di sicuro affidamento.

Lamette da barba e non solo per un buon colloquio di lavoro

Cosa bisogna considerare al momento di un colloquio di lavoro sotto l'aspetto relativo alla cura della barba? Se l'impiego al quale ci si candida è all'insegna della creatività, qualche pelo in più non guasta. Se invece l'obiettivo è farsi assumere in un contesto più ordinato e canonico, una spuntata può risultare molto indicata, fino addirittura a rimuovere tutta la barba. In tali casi, bisogna puntare sulla massima pulizia, mostrando un'immagine altamente affidabile. Per esempio, nel settore della finanza, un viso perfettamente liscio potrebbe essere un'ottima idea per incrementare le probabilità di successo. In linea di massima, sarebbe opportuno agire con tutta la dovuta praticità, senza però snaturare il proprio modo di essere. Inoltre, va mantenuta intatta la propria sicurezza, sapendo al meglio come adattarsi ad ogni contesto.

Meglio rasarsi o tagliarsi la barba?

Un dilemma che coinvolge ogni individuo che invia un curriculum riguarda la scelta tra la rasatura e il taglio della barba. Quale look bisogna assumere durante il colloquio? Al giorno d'oggi, Internet mette in mostra una serie infinita di potenziali opzioni interessanti. Ognuno può mettere in atto il proprio stile, con la prospettiva di curare la barba e incrementare il tasso di eleganza. È possibile avere qualche pelo sul viso senza sembrare trasandato, puntando su un corretto mix tra innovazione e personalità. Bisogna ricordare che una semplice rasatura è sufficiente per dare un nuovo ordine alla barba, mentre il suo taglio le conferisce maggiore eleganza. L'importante è saper offrire un messaggio di determinazione e tranquillità, oltre che di consapevolezza dei propri mezzi. Un datore di lavoro deve rendersi conto di avere a che fare con il profilo giusto. In un simile contesto, anche la barba al colloquio può essere fondamentale. Ovviamente, senza sfociare negli eccessi.

La barba, un elemento molto intrigante

Secondo quanto affermato da alcuni studi recenti, un uomo con la barba viene percepito come una figura aggressiva, oltre che estremamente matura. Un elemento del genere può giocare un ruolo fondamentale anche in un contesto lavorativo, con la capacità di prevalere su eventuali concorrenti. Non bisogna comunque esagerare con l'ostentazione di virilità, dato che alcuni datori di lavoro potrebbero vederla come una sorta di provocazione. La ricerca di un perfetto equilibrio dovrebbe prevalere su qualsiasi altra esigenza.

Le conclusioni sulla barba al colloquio di lavoro

Nel complesso, bisogna essere preparati ad un colloquio di lavoro anche sotto l'aspetto relativo all'immagine. Una barba incolta o totalmente rasata può essere un'ottima idea in settori finanziari ed economici, mentre in situazioni più creative ci si può sbizzarrire. In ogni caso, è essenziale curare al meglio i peli sul viso e fare in modo che diventino un fattore di convincimento per l'impiego da sempre desiderato.

Richy Garino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium