/ Altre notizie

Altre notizie | 10 agosto 2020, 07:00

A Nizza si estendono le zone blu. Buoni per sosta gratuita a chi fa la spesa in Boulevard Gambetta

Sono stati gli stessi commercianti e i comitati di quartiere a chiedere il passaggio alle soste a pagamento. Il problema delle tante “voitures ventouses”

Nizza, la Cattedrale Russa

Nizza, la Cattedrale Russa

Sono stati gli stessi comitati di quartiere e i commercianti a richiederlo: le zone blu a pagamento, a Nizza, sono destinate ad estendersi a macchia d’olio.

Non potrebbe essere diversamente, le aree “bianche” rimaste sono ormai occupate stabilmente da “voitures ventouses”, parcheggiate e poi dimenticate anche per mesi dai proprietari, rendendo impossibile la rotazione quanto mai necessaria per consentire l’accesso ai commerci e facilitare gli spostamenti nel quartiere.

Così, a partire dal 2021, quando saranno stati sistemati i parchimetri, saranno due le “nuove aree a pagamento”.

La prima attorno al Parc Imperial ed a Boulevard Tzarewitch, dove si trova la Cattedrale Russa, la seconda all’Ovest, a Ferber, nei controviali della Promenade, anch’essi stabilmente occupati da “veicoli inamovibili”.

Beneficeranno di soste gratuite i medici e il personale sanitario e di trattamenti di favore gli artigiani e il personale addetto ai lavori domestici ed alla cura delle famiglie.

Intanto in Boulevard Gambetta, diventata, nella parte bassa (dopo l’incrocio con Avenue de Thiers) un’arteria riservata al traffico dei soli bus e dei veicoli dei residenti e con una pista ciclabile al centro, i commercianti, in accordo con il comune di Nizza, distribuiranno ai propri clienti dei buoni sosta gratuiti, della durata di 2 ore, per accedere a due parcheggi (Palmeira e Palais Masséna).



Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium