/ Business

Business | 23 dicembre 2020, 16:00

Sicurezza alimentare: quello che le aziende devono sapere

Un’azienda che opera nel settore alimentare devono sottostare a una normativa molto stringente.

sicurezza alimentare

Un'azienda che opera nel settore alimentare devono sottostare a una normativa molto stringente. Quando si parla di sicurezza alimentare è necessario conoscere da vicino tutte le norme di riferimento, così come previsto dal Ministero della Salute

Cosa si intende per sicurezza alimentare? La definizione precisa è quella data dalla Commissione della FAO e dell'OMS che specifica che si tratta della garanzia che un alimento non procurerà danni alla salute di chi lo ingerisce dopo essere stato preparato e/o consumato nel rispetto dell’uso a cui era destinato. 

Una definizione chiara, che fa capire che tutta questa normativa è stata creata per salvaguardare la salute dei consumatori. Si fa quindi un chiaro riferimento a quello che è il quadro igienico-sanitario e alle regole che chi produce alimenti deve rispettare. 

Quando si tratta di un argomento così delicato, si dovrebbe sempre richiedere una consulenza mirata. Ricercando su Google sicurezza alimentare Gruppo Maurizi si potrà entrare in contatto con quelli che oggi sono i professionisti più preparati in materia nel nostro paese. 

Sì, perché per essere in regola si devono conoscere diverse leggi e si devono applicare molte normative. Quali?

Innanzitutto il Regolamento CE n.178/2020 e il Regolamento CE n.852/2004 che esprimono sia i principi generali di igiene che tutte le norme in merito alla sicurezza alimentare. 

Non solo. Si devono conoscere e applicare anche i requisiti igienici per ogni tipo di alimento, così come espresso nei Codici di Buone Pratiche di Produzione e di Igiene

Infine, si deve fare chiaro riferimento al sistema di HACCP il cui obiettivo è quello di garantire che un alimento sia sicuro. Il sistema in questione serve, infatti, a rilevare alcune criticità che concernono la sicurezza degli alimenti. 

Con una consulenza specifica si potrà fare un'analisi del pericolo, andando a individuare eventuali punti critici, si potranno conoscere le procedure di sorveglianza, si potranno programmare azioni correttive e molto altro ancora. 

In questo modo le aziende potranno avere la certezza che tutti i prodotti alimentari prodotti, conservati e manipolati siano sicuri e immettibili sul mercato per essere consumati da chi decide di acquistarli. 

Si tratta di aspetti molto importanti, che è impossibile non prendere in considerazione quando si ha un’azienda che produce alimenti ed è per questo che i consigli che sono stati dati devono sempre essere tenuti a mente e seguiti alla lettera.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium