/ Altre notizie

Altre notizie | 16 gennaio 2021, 07:00

“Adesso basta!”, Estrosi richiama i proprietari del mercato della Buffa

Il primo cittadino si dice “esasperato” dalla situazione di stallo del mercato della Buffa che da più di 10 anni attende un intervento di riqualificazione da parte dei privati

La Cité Marchande de la Buffa

La Cité Marchande de la Buffa

Rappresenta uno dei punti più degradati del centro di Nizza, il mercato della Buffa, posto nell’omonima strada all’angolo con Boulevard Gambetta, a pochi passi dalla Promenade des Anglais e dal Negresco, versa in un pesante stato di degrado.

Da tempo sarebbero dovuti partire dei lavori di recupero, anche per porre rimedio ad un degrado e ad un abbandono che, anno dopo anno, risalta sempre più all’interno di un quartiere che sta subendo positive modifiche e riqualificazioni.

Non ha stupito più di tanto, dunque, il comunicato stampa emesso ieri sera dal Sindaco di Nizza, Christian Estrosi, con il quale il primo cittadino si dice “esasperato” dalla situazione di stallo del mercato della Buffa che da più di 10 anni attende un intervento di riqualificazione totalmente privato.

Per questa ragione il Sindaco di Nizza ha fatto convocare i due proprietari per farli partecipi della sua “incomprensione e della sua collera”.
"Per 12 anni, sostiene Christian Estrosi, i due proprietari hanno preso in ostaggio Nizza e i commercianti del mercato, lasciando che l'edificio e la grande sala mercatale si deteriorassero.

Ieri ho chiesto al primo adjoint, Anthony Borré, di riunire i due proprietari, che non si parlano da mesi, per informarli che, in assenza di accordo e di progressi significativi entro un mese, avrei dovuto proporre al Consiglio Municipale la dichiarazione di pubblica utilità per riqualificare questo spazio e sbloccare la situazione di stallo".



Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium