/ Business

Business | 11 aprile 2021, 18:00

Una fondazione alla guida del Negresco?

Dopo giudizi, avvisi di garanzia, inchieste, scandali, polemiche, pettegolezzi e cattiverie, la vicenda potrebbe essere ad una svolta con la creazione di una “fondazione” che si dovrebbe occupare dell’Hotel e del suo patrimonio nel rispetto delle volontà della proprietaria

Il Negresco nell'elaborazione fotografica di Ghjuvan Pasquale

Il Negresco nell'elaborazione fotografica di Ghjuvan Pasquale

La vicenda, che è in discussione da diversi anni, potrebbe finalmente avviarsi verso una soluzione in grado di chiarire quale sarà il futuro del più conosciuto hotel della Costa Azzurra, il Negresco.

Prima la malattia della proprietaria con l’interdizione, poi, dopo la morte di M.me
Augier
, una vera e propria guerra: tutto per il controllo del prezioso gioiello che si affaccia sulla Promenade des Anglais.

 

 

Da un lato quanti restano fedeli alle volontà della sua “storica” proprietaria che desiderava che il controllo dell’Hotel restasse in salde mani francesi e che i proventi venissero destinati alla conservazione del patrimonio, ai suoi dipendenti ed al mondo del bisogno umano e animale, dall’altra gli appetiti, del tutto legittimi, di grandi catene che vorrebbero “traghettare” nel mondo delle multinazionali il prezioso simbolo della Cote.

Ora, dopo giudizi, avvisi di garanzia, inchieste, scandali, polemiche, pettegolezzi e cattiverie, la vicenda potrebbe essere ad una svolta con la creazione di una “fondazione” che si dovrebbe occupare della gestione dell’Hotel e del suo patrimonio nel rispetto delle volontà della proprietaria.

 

 

Fino ad ora la questione era ad uno stallo in quanto mancavano i denari necessari, circa due milioni di euro, necessari per creare la fondazione, che adesso sarebbero stati reperiti grazie anche ad un conto svizzero definito “occulto”.
La fondazione, se e quando nascerà, riuscirà a mettere la parola fine sulla vicenda e dare alla gestione del Negresco quella solidità di prospettiva che è indispensabile.

 

 

Il prossimo passaggio, ora, sarà un giudizio del Consiglio di Stato che dovrà pronunciarsi sulla legittimità della creazione di una fondazione (di norma ora consentita per attività di tipo sociale o sanitario) anche per la gestione di un hotel valutato 400 milioni di euro.

Ultimo passaggio prima di definire tutta la vicenda che, secondo quanti stanno curando la creazione della fondazione, dovrebbe essere definita entro 18 mesi.




Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium