/ Business

Business | 24 maggio 2021, 07:00

Le aziende di auto e pneumatici cercano un futuro migliore per l'ambiente

La conservazione dell'ambiente è una questione molto importante oggi. Molti paesi stanno cercando di fare un grande cambiamento entro il 2050, ma hanno bisogno della collaborazione del settore privato.

Le aziende di auto e pneumatici cercano un futuro migliore per l'ambiente

La conservazione dell'ambiente è una questione molto importante oggi. Molti paesi stanno cercando di fare un grande cambiamento entro il 2050, ma hanno bisogno della collaborazione del settore privato. Ecco perché marchi come Lamborghini e Bridgestone sono impegnati a migliorare i loro metodi di produzione e la qualità dei loro prodotti per renderli più verdi.

Anche se questo processo non sarà per niente facile, perché richiede l'attuazione di cambiamenti molto complicati e progressivi. Ma, poco a poco, queste aziende cercano di creare un ambiente di produzione più sano per tutti. Mentre questo accade, dobbiamo sapere quali sono queste iniziative. 

I pneumatici usati possono essere riciclati

Non tutta la responsabilità deve ricadere sulle aziende, anche i cittadini possono collaborare a questo cambiamento.

Secondo una pubblicazione di money.it, i pneumatici possono essere riutilizzati in molti modi. Inoltre, si raccomanda di dare usi a pneumatici, se non riciclati per creare altri pneumatici, perché nell'ambiente può richiedere fino a 50 anni per decomporsi. 

Ci sono diversi modi per riutilizzare i pneumatici, come fare vasi di fiori. Questa idea è molto utile per le persone che hanno una casa con un cortile. Devono solo dipingere i pneumatici in un colore che corrisponde al verde della natura e metterli come vasi di fiori. Potete anche appenderli sul balcone o sulla terrazza e continuare a usarli come vasi di fiori. 

Un'altra opzione è quella di usarlo come altalena in giardino, qualcosa che sarà molto apprezzato dai piccoli di casa. Si raccomanda di usare i pneumatici più grandi e spessi, in modo che possano sopportare il peso dei bambini. Su Internet ci sono molte idee per riutilizzare i vecchi pneumatici ed è sempre più comune vedere come i governi incoraggiano il riciclaggio. 

I marchi si impegnano e sviluppano la tecnologia Techsyn

Lasciando da parte la popolazione in generale, anche le aziende hanno i loro progetti per aiutare l'ambiente. Una di queste è Techsyn ed è nata dall'unione di tre grandi aziende. Cioè, Bridgestone, Solvay e Arlanxeo hanno unito le forze per sviluppare nuovi modi di creare materiali per pneumatici.

Come spiega il portale d'informazione gazzettadellavaldagri.it, il progetto Techsyn è una tecnologia per creare materiali più ecologici con caratteristiche migliori. Per questo motivo, i pneumatici Techsyn hanno una durata superiore del 30% e una riduzione del 6% della resistenza al rotolamento. Inoltre, la loro caratteristica principale è quella di ridurre il consumo di carburante e le emissioni di anidride carbonica.

Sono anche fatti di materiali sostenibili e biodegradabili. Sono anche più rispettosi dell'ambiente perché hanno una durata di vita più lunga. Cioè, il loro smaltimento e la loro produzione saranno ridotti, perché questi pneumatici possono durare più a lungo. 

Lamborghini si impegna per l'ambiente

Il marchio Lamborghini è anche impegnato con l'ambiente. Per questo stanno attuando un piano da 1,5 miliardi di euro. Questo nuovo progetto si chiama "Cor Tauri Management" e cerca di ridurre le emissioni di anidride carbonica del 50%. Per farlo, deve compiere 3 passi:

 

  1. Verrà lanciata la prima auto ibrida Lamborghini.
  2. I 3 modelli attuali del marchio Urus, Aventador e Huracán diventeranno ibridi plug-in entro la fine del 2024.
  3. Ed entro il 2025, l'azienda lancerà il suo primo modello completamente elettrico. 

Questo progetto è possibile grazie all'enorme aumento delle vendite della Lamborghini, che sono aumentate di 7 volte negli ultimi 15 anni.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium