/ Monaco

Monaco | 01 agosto 2021, 17:18

F1. Che peccato per Leclerc, ma in Ungheria è gran spettacolo. Vince Ocon su Alpine davanti a Vettel e Hamilton

Il monegasco della Ferrari centrato al via da Stroll in una partenza caotica e piena di incidenti. Un pilota francese non vinceva con una macchina transalpina da Monaco 1996 (Panis su Ligier)

Foto Ferrari

Foto Ferrari

Poteva essere un'altra buona occasione per sfoderare una bella prestazione, in una gara che condizionata dalla pioggia e dall'asfalto bagnato poteva regalare delle sorprese. Purtroppo, anche in negativo. E cosìanche Charles Leclerc entra nell'elenco dei ritirati nel caos del primo giro del GP d'Ungheria, ultimo appuntamento prima della pausa estiva del Mondiale di Formula 1.

Il monegasco stava per approfittare del tamponamento a catena provocato dalla Mercedes di Bottas, che ha visto coinvolte in primis la McLaren di Norris ma soprattutto la Red Bull di Verstappen, scegliendo con la sua Ferrari la traiettoria interna che lo avrebbe portato nelle primissime posizioni. Ma dietro di lui, Lance Stroll decide di buttare sull'erba della prima curva la sua Aston Martin andando a sbattere contro la rossa numero 16 che a sua volta centra l'altra McLaren di Ricciardo, per poi ritirarsi per via dei troppi danni subiti.

È stata una gara entusiasmante, dove alla ripartenza Hamilton è l'unico a schierarsi in griglia mentre tutti gli altri passano dai box per cambiare l'intermedia e montare gomme da asciutto, la classifica sconvolta con Ocon e Vettel a giocarsi la vittoria, Verstappen che con una macchina danneggiata dal contatto al via e a tratti inguidabile raggiunge la zona punti (decimo), le due Williams a punti (Latifi ottavo, Russell nono) e un Hamilton che non molla mai a prendersi il podio dopo un duello meraviglioso con Alonso e uno più sbrigativo con la Ferrari di Sainz.

Ungheria che si conferma terra di prime volte: dopo Alonso nel 2003, Button nel 2006, Kovalainen nel 2008 (unico successo del finlandese in carriera) e Hamilton che nel 2013 a Budapest vinse per la prima volta con la Mercedes, tocca a Esteban Ocon riportare la Renault, oggi Alpine, al successo che mancava da Singapore 2008 con Alonso. Ottima seconda posizione e secondo podio stagionale per Vettel, insieme all'inglese che va in vacanza da leader del Mondiale. Una vittoria di un pilota francese con macchina transalpina mancava da Monaco 1996, ultimo timbro della Ligier con Olivier Panis.

La Formula 1 va in vacanza dopo una gara alla quale, in termini di spettacolo, più di cosi era difficile chiedere. 

Federico Bruzzese

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium