/ Altre notizie

Altre notizie | 29 ottobre 2021, 14:00

Statale 20 in Val Roya: il progetto per due nuovi ponti per arrivare a Tende (Foto e Video)

I due ponti saranno costruiti in loco, su un altro terrapieno, vicino alle zone dove verranno successivamente sistemati. Si tratta di ponti in ferro, pressoché uguali che, una volta costruiti verranno installati vicino a dove ora si transita con le auto

Statale 20 in Val Roya: il progetto per due nuovi ponti per arrivare a Tende (Foto e Video)

Due ponti avveniristici per garantire il transito sulla Statale 20 del colle di Tenda, nel tratto francese, denominato Rd 6204 dai transalpini. E’ questo il progetto che è stato diffuso nelle ultime ore dal dipartimento ‘06’ delle Alpi Marittime che, da un anno sta lavorando alacremente per fare uscire dall’isolamento la Val Roya in territorio francese e che, già pochi mesi dopo la tempesta ‘Alex’, ha visto i transalpini notevolmente più avanti di noi italiani, tra l’altro meno colpiti dal ciclone dello scorso anno.

Vediamo il progetto che è stato presentato per i due ponti nel Comune di Tenda, l’Ambo e il Caìros. E’ stato preparato un video, nelle cui immagini si può notare la situazione precedente e successiva alla tempesta ‘Alex’ ma anche la situazione attuale, tamponata dalla sistemazione di terrapieno che consente il transito.




I due ponti saranno costruiti in loco, su un altro terrapieno, vicino alle zone dove verranno successivamente sistemati. Si tratta di ponti in ferro, pressoché uguali che, una volta costruiti verranno installati vicino a dove ora si transita con le auto. Dopo i lavori di asfaltatura il tratto sarà percorribile. Al momento non sono ancora stati resi pubblici i tempi di attuazione del progetto ma, visti quelli che sono stati messi in campo quest’anno per il resto della strada, sicuramente saranno di gran lunga inferiori a quelli della costruzione del nuovo tunnel sul colle.

In questo caso si parla di 2023, almeno per il transito a senso unico alternato, che sarebbe comunque già una conquista, vista la situazione in atto. Al momento la Francia e tutta la zona transalpina della Val Roya si stanno facendo trovare pronti, come quasi certamente saranno anche i due ponti progettati.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium