/ Nizza

Nizza | 03 luglio 2022, 07:00

Nizza: gli stabilimenti balneari apriranno per 11 mesi l’anno?

Lo ha richiesto la Métropole Nice Côte d'Azur al Prefetto delle Alpi Marittime. L’apertura autorizzata giungerebbe a 48 settimane. L’effetto positivo del rinnovo delle concessioni

Nizza: gli stabilimenti balneari apriranno per 11 mesi l’anno?

Gli stabilimenti balneari di Nizza potrebbero, già da quest’autunno, restare aperti per un periodo più lungo di quello che le attuali concessioni consentono.

E’ l’effetto di una deliberazione, adottata dal Consiglio della Métropole Nice Côte d'Azur, con la quale viene richiesto al Prefetto di voler autorizzare la proroga dell’apertura degli stabilimenti balneari fino ad un limite di 48 settimane rispetto ai 6 o 8 mesi attuali, previsti in concessione.

La ripresa del turismo, il ritorno quasi alla normalità dei voli, le modifiche climatiche hanno indotto sia gli operatori del settore, sia l’amministrazione comunale di Nizza a valutare l’estensione dell’apertura delle spiagge private, con relative strutture, fino ad 11 mesi l’anno.

A Nizza le concessioni di 14 stabilimenti balneari e 3 basi nautiche sono stati rinnovati nel 2020, dopo una gara di appalto rivelatasi molto favorevole alle casse pubbliche, fino al 31 dicembre 2031.
Si è subito visto l’effetto del rinnovo delle concessioni, con sensibili miglioramenti alle strutture, rese accessibili anche alle persone con scarsa capacità di movimento.

Ora la richiesta al Prefetto da parte della Métropole per “capitalizzare” le migliorie autorizzando le spiagge a tenere aperto per 11 mesi l’anno per soddisfare le esigenze di 11 milioni di turisti che pernottano in media 6,2 notti per un totale di 70 milioni di presenze, la metà delle quali si registrano al di fuori dei canonici mesi estivi.

Le spiagge svolgono un importante ruolo di accoglienza, soprattutto in presenza di favorevoli condizioni climatiche che incentivano l’accesso agli stabilimenti balneari anche nei mesi non di altra stagione.

La pratica è ora sul tavolo del Prefetto, sarà lui a decidere se accogliere o meno un’istanza volta a “cambiarele cartoline e le fotografie invernali della Promenade e del Quai des Etats Unis.




Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium