/ Ambiente

Ambiente | 18 settembre 2022, 18:00

PACA: alla scoperta del territorio. Colmars‑les‑Alpes (Foto)

Montecarlonews propone luoghi, itinerari, passeggiate alla scoperta della Regione Provence-Alpes-Côte d'Azur. Le foto sono di Patrizia Gallo e Danilo Radaelli

Colmars‑les‑Alpes, fotografie di Patrizia Gallo e Danilo Radaelli

Colmars‑les‑Alpes, fotografie di Patrizia Gallo e Danilo Radaelli

Altro villaggio “imperdibile” quello che ci propongono Patrizia Gallo e Danilo Radaelli, in trasferta nel Dipartimento delle Hautes-Alpes della Région Provence-Alpes-Côte d'Azur.
Si tratta di Colmars‑les‑Alpes, una delle più belle cittadine fortificate di Francia sulle rive del Verdon.

 

Colmars-les-Alpes, borgo medievale in seguito fortificato dal celebre Vauban, all’incrocio tra un patrimonio naturale e storico. Comune del Parco nazionale del Mercantour, antica cittadina di confine, sorprende per la ricchezza dei suoi edifici militari e religiosi perfettamente conservati.

 

Nella fitta vegetazione alpina l’aria è frizzante quanto gli eventi che si tengono in città.
Le sue stradine conservano religiosamente l’eredità dei tempi antichi. Le vecchie pietre hanno molte storie da raccontare.

 

Occorre vagare per le viuzze o seguire i cartelli per visitare i forti in successione, così da non perdere i piccoli angoli insoliti della città vecchia.
Stradine lastricate, alte case con mansarde aperte chiamate “souleiades”, orologi solari, lavatoi, piazzette fiorite e ornate di fontane, tettoie in scandole di leccio che testimoniano il carattere alpino della cittadina.

 

All’assalto delle fortezze
I luoghi più belli! Sembra quasi di vedere spuntare cavalieri dalle due fortezze, costruite alla fine del XVII secolo sotto l’impronta di Vauban e poste a protezione degli ingressi della città, ben installate su promontori rocciosi.

 

L’accesso è a piedi dal centro della cittadina, per visitare i due siti che offrono una bella vista panoramica: e di sicuro ci si ricorderà a lungo della scalinata bicornuta da salire per raggiungere il Fort de Savoie.
Questi monumenti sono oggi teatro di moltissimi eventi culturali, e bisogna riconoscere quali si prestano meglio alle ambientazioni naturali.


Beppe Tassone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium