/ Business

Business | 22 novembre 2022, 07:00

FTX Account Drainer “dumpa” 50.000 ETH

Venerdì scorso, approfittando dei problemi finanziari di FTX, un hacker è riuscito a sottrarre circa 600 milioni di dollari in criptovalute.

FTX Account Drainer “dumpa” 50.000 ETH

Venerdì scorso, approfittando dei problemi finanziari di FTX, un hacker è riuscito a sottrarre circa 600 milioni di dollari in criptovalute. In seguito, l’hacker ha provato a spostare i fondi su una blockchain non rintracciabile, ma i movimenti effettuati sono stati comunque individuati.

L’inizio dell’attacco

L'hacker ha convertito la maggior parte dei fondi rubati in ETH, lasciando traccia delle transazioni sospette sulla blockchain.

Secondo tweet di vari utenti interessati alla faccenda, l'indirizzo dell'hacker FTX sta convertendo una quantità considerevole di ETH in BTC. Inoltre, circa 30.000 ETH sono stati scambiati in RenBTC e 1070 BTC sono stati trasferiti alla rete BTC.

Secondo alcune fonti, l'hacker ha dumpato 50.000 ETH e ora gliene sono rimasti 200.000.

La società in bancarotta ha confermato le voci sull’attacco hacker tramite il canale Telegram ufficiale ormai compromesso. Ha inoltre consigliato agli utenti di non installare nuovi aggiornamenti e di cancellare tutte le app FTX.

Un amministratore del canale Telegram FTX ha scritto:

"FTX è stato hackerato. Le app FTX sono malware. Cancellatele. La chat è aperta. Non visitate il sito di FTX perché potrebbe scaricare dei Trojan".

Pochi giorni dopo l'attacco, l'hacker ha iniziato a scambiare migliaia di token BNB rubati in Ether e BUSD.

In breve, circa 7,4 milioni di dollari di token BNB sono stati convertiti in Ether (ETH) e binance USD (BUSD).

L'hacker ha convertito 10.000 token BNB in 2.000 ether per un valore di oltre 2,4 milioni di dollari.

Il wallet cripto dell'hacker

Dopo lo scambio, altri rapporti di Whale Alert affermano che 25.000 ETH (circa 30 milioni di dollari) sono stati trasferiti dall'hacker di FTX a un wallet sconosciuto.

Secondo un report della società Beosin Alert, si è riusciti a risalire all’account dell’hacker (0x861549C5bc341283b3232eAD88149d448165715a) con la maggior parte della refurtiva.

Agli hacker sono collegati diversi indirizzi, ma quello principale detiene più di 290.000 ether, il che rende l’”account drainer” (così viene definito) uno dei 35 maggiori proprietari della criptovaluta ether.

L’hacker potrebbe non riuscire a passare inosservato, poiché tutte le transazioni sono registrate sull'immutabile ledger della blockchain. Per questo, i watchdog e l'intera comunità di criptovalute possono seguire ogni movimento del suo wallet.

Le presale dimostrano che l'interesse per le criptovalute, nonostante tutto, è ancora alto

Nonostante l’attuale mercato ribassista, alcune interessanti presale hanno raccolto milioni di dollari.

Le presale sono ottime per parcheggiare denaro durante le fasi ribassiste dei mercati, non a caso alcuni dei progetti più significativi del momento sono partiti come presale effettuate proprio con mercati al ribasso.

Il vantaggio delle presale è che solitamente non risentono della volatilità del mercato. Naturalmente, l'interesse può diminuire leggermente durante i mercati ribassisti, di conseguenza raggiungere gli obiettivi preposti richiede più tempo. Solitamente però, quando il progetto è pronto per il lancio, la fase ribassista è finita o sta per finire.

Vale la pena di esaminare alcune presale in corso, tra cui Dash 2 Trade e IMPT.

Dash 2 Trade ha raccolto quasi 7 milioni di dollari in poco tempo

La presale di Dash 2 Trade ha già raccolto quasi 7 milioni di dollari in poche settimane: un risultato ragguardevole se si considerano le sfavorevoli condizioni di mercato.

Dash 2 Trade è una piattaforma per l’analisi delle criptovalute. Creata per i trader, fornisce segnali di trading, previsioni, analisi social, dati on-chain e notizie. In questo modo, i trader potranno prendere decisioni oculate.

Dash 2 Trade è stato creato dallo stesso team che ha dato vita a Learn 2 Trade, una piattaforma di formazione FX con una base di utenti di oltre 70.000 persone. Lo stesso team, collaborando con trader esperti, sviluppatori Quant e IA, ha creato un ecosistema e una dashboard di grande livello. Proprio la presenza di questo team affidabile sta spingendo gli investitori a puntare sulla presale di Dash 2 Trade. 

Il token della piattaforma è D2T, il cui valore aumenta man mano che avanza la prevendita.

IMPT ha raccolto 13 milioni di dollari per contribuire alla riduzione dell'inquinamento da carbonio a livello mondiale

Un’altra presale di successo è quella di IMPT, un ecosistema che consente agli utenti di compensare le impronte di carbonio e di contribuire alla tutela dell’ambiente.

Nonostante il mercato ribassista, IMPT ha già raccolto oltre 13 milioni di dollari.

L'ecosistema IMPT è stato progettato per consentire agli utenti di compensare le impronte di carbonio in sicurezza e di tutelare l’ambiente.

La piattaforma consente agli utenti di acquistare, vendere e ritirare crediti di carbonio velocemente. Il vantaggio dei crediti di carbonio è che risultano come NFT sulla blockchain, una garanzia di autenticità e trasparenza.

IMPT dispone anche di uno store che permette agli utenti di guadagnare crediti di carbonio durante i loro acquisti online. Inoltre, IMPT ha marchi di fama mondiale come affiliati, tra cui The North Face, Puma, Netflix, Hugo Boss e River Island. Questi marchi destinano una percentuale del loro margine di guadagno a progetti ambientali come IMPT.

Quando gli utenti effettuano un acquisto sulla piattaforma, il margine di guadagno viene trattenuto in forma di token IMPT, fino a quando non ne hanno abbastanza per scambiarlo con un credito di carbonio.

In generale, gli investitori attenti all'ambiente stanno puntando sulla presale, in quanto comprendono il potenziale impatto che il progetto potrebbe avere sul futuro del settore delle criptovalute.

Inoltre, prevendite come queste rappresentano un ottimo modo per investire in criptovalute anche in un mercato ribassista.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium