/ Eventi

Eventi | 06 dicembre 2022, 21:30

Un successo e grande emozione per il progetto “Caro Babbo Natale” a favore dei bambini Ucraini

Babbo Natale e la sua slitta hanno impiegato oltre un’ora e mezza per srotolare lungo le vie di Marene, le migliaia di letterine arrivate da tutta Italia per confezionare la lettera natalizia più lunga del Mondo.

Un successo e grande emozione per il progetto “Caro Babbo Natale” a favore dei bambini Ucraini

Unire le forze per fare la differenza! Con questo motto, ieri 4 dicembre 2022, abbiamo accolto una grande partecipazione di pubblico che, fin dalle prime ore del mattino, ha raggiunto la città di Marene (CN) per poter offrire il proprio contributo all’iniziativa di beneficienza a favore delle famiglie Ucraine.

Verso le ore 11 il sindaco di Marene, Roberta Barbero, gli organizzatori Monica Pagella e Paolo Carena, e molti altri esponenti della politica locale hanno presentato il progetto e dato il via alla giornata di festa e solidarietà che ha toccato il cuore di tutti i partecipanti.

Babbo Natale e la sua slitta hanno impiegato oltre un’ora e mezza per srotolare lungo le vie di Marene, le migliaia di letterine arrivate da tutta Italia per confezionare la lettera natalizia più lunga del Mondo. Si, ben 3.841 metri di stupende frasi scritte da bambini di tutte le età e province d’Italia. Una lettera che con la sua importante lunghezza ha voluto rendere omaggio al Monviso, il Re di Pietra. 

Monica Pagella, con emozione e soddisfazione “… voglio ringraziare tutte le persone che hanno creduto in questo progetto e che hanno permesso la sua realizzazione. I raggi di sole che durante la mattina hanno accarezzato i nostri visi sono stati percepiti come delle carezze rivolte ai bambini e alle famiglie Ucraine che da molti mesi stanno vivendo una situazione drammatica causata di interessi che fatichiamo a comprendere.  Più volte mi sono fermata con piacere a osservare le persone che, con gioia e spensieratezza, leggevano le letterine lungo le strade di Marene e che si intrattenevano a parlare con gli espositori presenti al mercatino presente in piazza. È stato bello ammirare come centinaia di bambini chiedevano ai loro genitori di poter fare una foto ricordo con Babbo Natale!

Sarà possibile effettuare donazioni fino a domenica 8 gennaio 2023 e successivamente il ricavato verrà consegnato al SERMIG di Torino, il quale destinerà in prima persona la generosità di imprenditori e famiglie ai ragazzi Ucraini. Il SERMIG chiamato anche “arsenale della pace” è oggi una porta sul mondo aperta 24 ore su 24; è profezia di pace che in prima persona consegnerà tutto il ricavato alle famiglie

Ringrazio i numerosi sponsor e le aziende che sono stati e sono il motore di questa iniziativa perché senza di loro nulla si sarebbe realizzato.  Il nostro lavoro continuerà ancora per un mese e le ditte interessate potranno fare una donazione andando sul sito internet www.helpingchild.it  oppure su www.caroBabboNatale.org dove sono riportate le coordinate per poter disporre un bonifico su c.c. della onlus “Muovi le mani per Marene” che raccoglierà in questa fase tutte le donazioni che a gennaio verranno consegnate al SERMIG di Torino. Non ci fermeremo qua, il prossimo anno vogliamo ripetere l’iniziativa e migliorarla in alcuni aspetti”, ci precisa Paolo Carena.

Un sentito grazie per Sonia De Castelli, madrina dell’iniziativa, che durante la giornata di ieri ha contribuito a rallegrare la piazza con la sua solita professionalità che la contraddistingue.

Un doveroso ringraziamento agli organini di stampa che ieri hanno lavorato con noi per poter documentare con servizi e interviste quanto di bello può offrire la solidarietà a favore delle persone meno fortunate di noi. 

Insieme possiamo fare la differenza! Uniamo le nostre forze nel nome della solidarietà!

Per maggiori informazioni contattare Paolo 339-8665210

E-mail segreteria@helpingchild.it      

Sito internet https://helpingchild.it/

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium