/ Politica

Politica | 11 febbraio 2024, 07:00

Nizza, Cuneo e Imperia riunite nell'Alleanza transfrontaliera delle Alpi del Sud

Christian Estrosi: “Il triangolo transfrontaliero formato dai territori di Cuneo, Imperia, Menton, circondato dalle grandi metropoli economiche di Nizza, Genova e Torino, delimitato dal Principato di Monaco, forma un bacino di vita strategico”

Il presidente della Métropole Nice Côte d'Azur Christian Estrosi, il presidente della Provincia di Imperia e sindaco Claudio Scajola e il presidente della Provincia di Cuneo Luca Robaldo

Il presidente della Métropole Nice Côte d'Azur Christian Estrosi, il presidente della Provincia di Imperia e sindaco Claudio Scajola e il presidente della Provincia di Cuneo Luca Robaldo

Il Sindaco di Nizza, Christian Estrosi, anche nella veste di Presidente della Métropole e Claudio Scajola, Sindaco di Imperia e Presidente della Provincia di Imperia, hanno lanciato a Imperia, l'Alleanza Transfrontaliera delle Alpi del Sud che raggruppa la Métropole Nice Côte d’Azur, la Provincia di Imperia, la Provincia di Cuneo, la Communauté d’Agglomération de la Riviera Française, la città metropolitana di Torino, la città metropolitana di Genova e associa il Principato di Monaco.

La Métropole Nice Côte d'Azur è un territorio transfrontaliero: da una parte con la regione Piemonte per più di 100 chilometri con i comuni Saint-Dalmas-le-Selvage, Saint-Etienne-de-Tinée, Isola, Valdeblore, Saint-Martin-Vésubie, Belvédère e, dall’altra parte, con il Principato di Monaco.

Frutto di diversi anni di cooperazione, questa alleanza diventerà, come l'Euroregione, instaurata tra la Francia, la Svizzera e la Germania, uno strumento di influenza, un nuovo modello di diplomazia territoriale multilivello per difendere con una sola voce le problematiche delle Alpi del Sud, mettere i territori attorno al tavolo per risolvere le problematiche e ottenere finanziamenti all'altezza delle sfide, in particolare sulle questioni dei trasporti, della sanità, della lotta contro il cambiamento climatico, dell'economia e dei servizi pubblici.

La presenza degli ambasciatori francesi e italiani all’incontro transfrontaliero testimonia il sostegno degli Stati per seguire, accompagnare e convalidare le proposte nel quadro stabilito dal Comitato di Cooperazione Transfrontaliera del Trattato del Quirinale.

Questo il commento di Christian Estrosi: “Terremoti, tempeste, inondazioni e virus non conoscono confini. L'Alleanza ha oggi tutto il suo senso, condividiamo gli stessi ambienti naturali, la gestione dell'acqua, il riscaldamento del Mediterraneo e delle nostre montagne. Se vogliamo che le cose si muovano, spetta a noi eletti locali con il Principato di Monaco parlarci, coordinarci e ed effettuare insieme un percorso.

Il triangolo transfrontaliero formato dai territori di Cuneo, Imperia, Menton, circondato dalle grandi metropoli economiche di Nizza, Genova e Torino, delimitato dal Principato di Monaco, forma un bacino di vita strategico.

I collegamenti di trasporto sull'asse Nizza -Torino con il problema del Colle di Tenda e quelli di Nizza - Genova con le difficoltà ferroviarie, Il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione che chiede agli Stati membri di adottare una posizione comune. Sono lieto che stiamo compiendo un ulteriore passo avanti con la realizzazione di questa alleanza politica con tutti i partner delle Alpi meridionali.

Insieme saremo più forti nel mettere sul tavolo i temi che contano per i nostri cittadini.

I collegamenti di trasporto sull'asse Nizza -Torino con il problema del Colle di Tenda e quelli di Nizza - Genova con le difficoltà ferroviarie, esigono che i rappresentanti eletti su entrambi i lati della frontiera si mobilitino per ottenere investimenti nazionali ed europei coerenti. Sono lieto che stiamo compiendo un ulteriore passo avanti con la realizzazione di questa alleanza politica con tutti i partner delle Alpi meridionali. Insieme saremo più forti nel mettere sul tavolo i temi che contano per i nostri cittadini.

In occasione della prossima riunione di giugno a Nizza, in connessione con il futuro incontro del Comitato di cooperazione transfrontaliera, fisseremo la tabella di marcia dell'Alleanza per i prossimi anni e definiremo un funzionamento con una Presidenza a rotazione".

Questo il commento di Claudio Scajola: “Una governance comune in un bacino unico: questo é l'obiettivo di un'alleanza transfrontaliera, quella delle Alpi del Sud, per la quale questa giornata è determinante per il futuro”.

Infine la reazione di Luca Robaldo, presidente della Provincia di Cuneo: “Le nostre tre terre sono unite dalla storia, dove i cittadini hanno sempre lavorato insieme. Negli ultimi anni si è perso qualche passo, faccio riferimento al colle di Tenda, ma questa alleanza ci permette di richiamare i rispettivi governi al rispetto degli impegni e ci permette di proporre ai governi una collaborazione transfrontaliera”.


Beppe Tassone

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium