/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | lunedì 04 dicembre 2017, 08:00

Ligue 1: Beati gli ultimi!

Mentre in testa il Paris Saint Germain perde con lo Strasburgo e il Marsiglia pareggia a Montpellier, in coda molte squadre hanno innestato il turbo. Vincono Monaco (nuovamente secondo) e Nizza. In settimana tornano le Coppe

L'esultanza dei giocatori dello Strasburgo dopo la vittoria sul PSG (sito Strasburgo)

E’ un torneo, quello che si sta giocando in Francia, che quest’anno appassiona più per quanto avviene in coda che non per la lotta che si sta combattendo per il titolo e soprattutto per accedere all’edizione 2018/2019 delle Coppe Europee.

Nei “bassifondi” solo il Metz, con i suoi 4 punti in classifica e 10 di distacco dalla penultima, appare irrimediabilmente costretto a coprire il ruolo di squadra materasso. Per il resto, nello spazio di otto punti, vi sono ben 12 squadre: un novero altissimo che comprende sia nobili decadute come il Bordeaux, il Saint Etienne e il Nizza, sia squadre che stanno disputando un torneo al di sopra delle aspettative della vigilia come le neo promosse Amiens e Strasburgo o il Digione.

Squadre che alternano prestazioni non di alto livello a vittorie anche clamorose come quella che lo Strasburgo ha inferto al Paris Saint Germain, andato a perdere in Alsazia, per la prima volta in questo torneo. L’ultima sconfitta per i giocatori della capitale risaliva alla scorsa primavera, a Nizza, quando, perdendo la gara, si scucirono praticamente il titolo dalla maglia consegnandolo al Monaco.

Il Nizza è l’emblema di quanto “liquida” sia la situazione nelle zone basse della classifica. I rossoneri, grazie a due vittorie consecutive, hanno raggiunto il 12° posto in classifica (ma hanno solo 6 punti di vantaggio sull’Angers, penultimo in classifica e 4 sul Tolosa che è terzultimo): il tabellino della classifica generale è emblematico di quali siano i veri problemi della squadra. In sedici giornate i rossoneri hanno segnato 20 reti e si distinguono come l’ottavo attacco più prolifico del campionato, ma, contemporaneamente, ne hanno subite 27 (come Strasburgo e Digione) rivelandosi come la peggior difesa del torneo, Metz a parte.

In testa perde il Paris Saint Germain che subisce, in Alsazia, il primo stop della stagione, ma non ne approfitta il Marsiglia, costretto al pareggio nel derby giocato a Montpellier.

A inseguire i parigini ( con ben nove punti di distacco) vi è ora un trio formato dal Monaco (che ha battuto l’Angers), dal Lione (che ha vinto a Caen) e , appunto, dal Marsiglia.

In settimana torneranno le Coppe Europee che presentano interesse per la sola gara di Europa League che il Marsiglia disputerà in casa con il Salzburg: il girone “I”, infatti, non ha ancora decretato quale sia la seconda squadra che passerà il turno. Per il resto è tutto definito: il Paris Saint Germain, che giocherà martedì 5 dicembre alle 20,45  in Baviera contro il Bayern é già qualificato, mentre il Monaco, di scena mercoledì 6 dicembre a Porto, ormai è fuori da tutte le coppe.

In Europa League, detto del Marsiglia, il Nizza, ormai qualificato per i sedicesimi, se la vedrà mercoledì alle 21,05 col Vitesse e sarà l’occasione, per Favre, per fare degli esperimenti schierando molti giovani, mentre il Lione scenderà in campo a Bergamo contro l’Atalanta, in un incontro tra due compagini ormai qualificate.

Poi sarà di nuovo campionato. Con il Paris Saint Germain che sabato 9 dicembre se la vedrà con il Lille e il Monaco col Troyes. Il Nizza, invece, giocherà domenica 10 dicembre alle 17 sul difficile campo del Nantes e il Marsiglia alle 21 riceverà il Saint Etienne.

Per i risultati della sedicesima giornata clicca qui

Per la classifica generale clicca qui

Per il calendario della diciassettesima giornata clicca qui

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore