/ Sport

Sport | mercoledì 21 marzo 2018, 19:00

Alassane Plea (OGC Nice) devolve parte del suo stipendio ad un fondo caritativo

E’ il primo calciatore della Ligue 1 francese a farlo. Si tratta di 14mila euro annui che saranno destinati ad interventi di solidarietà

Alassane Plea (Foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

Alassane Plea (Foto tratta dal sito dell'OGC Nice)

Nel mondo del calcio gesti di solidarietà non sono rari, ma mai, fino d ora, nel calcio francese, si era assistito ad un gesto sistematico.

Il battistrada è un  calciatore del Nizza, l’attaccante Alassane Plea, uomo partita, con i suoi 4 goal, contro il Guingamp, che ha deciso di devolvere mensilmente l’1% del proprio salario ad un fondo di solidarietà creato dalla sua squadra, l’OGC Nice.

Si tratta di 14mila euro annui che saranno destinati ad interventi di solidarietà e che confluiranno su un fondo che la società rossonera ha creato all’inizio di questo mese.

Alassane Plea non è nuovo a gesti di questo tipo: recentemente ha destinato 6mila euro alla Banca Alimentare delle Alpes-Maritimes e  intrattiene rapporti costanti con associazioni di volontariato che si occupano di persone senza domicilio.

Il giocatore, che è nato a Lille nel 1993, è alla sua quarta stagione nel Nizza e, in questa stagione, ha già realizzato 10 goal.

Al quotidiano Le Monde, che ha dato la notizia, ha dichiarato di “nutrire fiducia nella propria società” e che “la decisione lo riporta al mondo reale. Nella mia vita ho avuto enormemente fortuna e quando ti lamenti per cose di poco conto è il caso di tornare con i piedi per terra”.

Si attendono ora analoghe decisioni da parte di molti altri calciatori, ma il battistrada in Francia è stato, in ogni caso, Alassane Plea.        

Beppe Tassone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore